fiera – A Londra, dal 23 al 26 settembre 2010 , 100% Design prevede una sezione tutta dedicata ai materiali per il progetto, innovativi e performanti.

"Architetti e designer sono sempre alla ricerca di nuove fonti e di nuovi modi per sviluppare le qualità estetiche, tecniche e sostenibili dei loro progetti". Per sopperire a questa "fame", sostanzialmente materica (nel senso di spasmodica tensione verso la materia prima per eccellenza, capace di rendere ogni volta al meglio la concretizzazione dell'idea), gli organizzatori di 100% Design, annuale appuntamento londinese dedicato all'arredamento contemporaneo di tendenza, ha previsto quest'anno una sezione ad hoc: 100% Materials, piattaforma pensata per presentare al pubblico materiali, superfici, componenti e processi per l'architettura e l'interior design.

Occasione per scoprire piccole e grandi aziende specializzate nel settore e per conoscere ricerche in atto nelle sedi universitarie e tecnologie all'avanguardia, 100% Materials offre un panorama variegato anche sullo stato dell'arte dell'innovazione materica per edifici e interni. Esemplare in tal senso il lavoro condotto dal duo norvegese Snøhetta con Premier Composite Technologies (PCT) per la prototipazione di pannelli compositi per l'involucro della nuova torre Ras Al Khaimah negli Emirati Arabi o il progetto eco-sostenibile Campanas for eCosentino, nato dalla collaborazione tra l'ormai notissima coppia di fratelli designer brasiliani e il Gruppo specializzato nella produzione e nella distribuzione di superfici per interni di quarzo, di pietra naturale e di materie prime riciclate.

Appuntamento
100% Design
23 - 26 settembre 2010
Earls Court
Londra
www.100percentdesign.co.uk

CONDIVIDI
Articolo precedenteI giurati a Venezia
Articolo successivo2011: un anno di svolta