news – Curata dall'architetto Rem Koolhaas, l'edizione 2014 dal titolo Fundamentals accoglie tre manifestazioni: Absorbing Modernity 1914-2014, Elements of Architecture, Monditalia.

Visitabile da sabato 7 giugno a domenica 23 novembre 2014, la 14. Mostra Internazionale di Architettura dal titolo "Fundamentals" sarà coraggiosa e ambiziosa, con tante novità e un progetto di ricerca capace di coinvolgere tutta la Biennale di Venezia in un itinerario fatto di manifestazioni, eventi e rappresentazioni uniche. Ospitata presso i Giardini della Biennale e negli spazi dell'Arsenale, la mostra Fundamentals, organizzata dalla Biennale di Venezia e dal suo presidente Paolo Baratta, sarà diretta dall'architetto olandese Rem Koolhaas che per l'occasione ha deciso di riservare un argomento specifico per il contributo di tutti i padiglioni, gestiti autonomamente dai Paesi partecipanti, che si impegneranno in modo consistente verso un obiettivo comune voluto proprio dal curatore: lo spirito di ricerca approfondita si sostituirà alla semplice aggiornata rappresentazione.


«Lo spirito di ricerca è sempre una preoccupazione della Biennale - ha affermato Paolo Baratta, stamattina durante la conferenza di presentazione di Fundamentals -. Qui però è la Biennale che si fa ricerca. Koolhaas con grande coraggio e ambizione ripercorre la storia della modernità negli ultimi 100 anni e nei suoi sviluppi recenti, ripropone in una nuova prospettiva gli elementi che dovrebbero costituire i riferimenti per un rigenerato e attuale rapporto tra noi, la nostra civiltà e l'architettura». Le partecipazioni nazionali saranno 65, in crescita rispetto alla passata edizione, e ben 11 Paesi saranno presenti per la prima volta (Azerbaijan, Costa d'Avorio, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Emirati Arabi Uniti, Indonesia, Kenya, Marocco, Mozambico, Nuova Zelanda, Turchia) nei padiglioni storici ai Giardini, all'Arsenale (che ospiterà il Padiglione Italia, quest'anno curato da Cino Zucchi) e nel centro storico della città di Venezia.

Fundamentals, secondo il curatore Rem Koolhaas, si concentrerà sulla storia, indagando lo stato attuale dell'architettura e immaginandone il futuro. Più precisamente la mostra sarà suddivisa in tre manifestazioni complementari: Absorbing Modernity 1914-2014; Elements of Architecture; Monditalia. Nell'ottica di un linguaggio architettonico universale, Absorbing Modernity 1914-2014, coinvolgerà tutti i padiglioni nazionali che mostreranno il processo di annullamento delle caratteristiche nazionali a favore dell'adozione di un comune linguaggio moderno e di un singolo repertorio di tipologie; ciascun padiglione dimostrerà questo processo di transizione in modo molto personale. Presso il Padiglione centrale, invece, avrà luogo la manifestazione Elements of Architecture che raccoglierà tutti gli elementi fondamentali utilizzati dagli architetti per gli edifici; spazio quindi ad ascensori, balconi, camini, corridoi, facciate, finestre, pareti, pavimenti, porte, rampe, scale, soffitti, tetti. L'Italia, infine, sarà protagonista di una rassegna dedicata presso l'Arsenale, dal titolo Monditalia: per contribuire alla rappresentazione del nostro Paese, una varietà di eventi, esposizioni, rappresentazioni teatrali coinvolgerà ogni settore della Biennale, dall'Arte e Architettura al Cinema, dalla Danza alla Musica e al Teatro.
Tantissimi gli eventi collaterali: tra gli altri, la Biennale proporrà per il quinto anno consecutivo il progetto Biennale Sessions, pensato per favorire la visita della mostra da parte di studenti e docenti di Università, Accademie di Belle Arti e Istituti di ricerca.

Appuntamento
14. Mostra Internazionale di Architettura
Biennale di Venezia
dal 7 giugno al 23 novembre 2014
Venezia
www.labiennale.org

CONDIVIDI
Articolo precedenteArketipo 81
Articolo successivoFocus prodotti: outdoor design