Apparecchi da pavimento

Gli apparecchi illuminanti da pavimento, detti anche mobili o a stelo, offrono una grande flessibilità d'inserimento all'interno degli spazi residenziali e, in funzione delle loro caratteristiche, possono essere sfruttati anche in ambienti lavorativi o commerciali. Esiste una produzione molto ampia di questo tipo di apparecchi e risulta difficile una loro classificazione entro limiti ben definiti.

Una caratteristica comune quasi a tutti questi apparecchi è la direzionabilità del fascio luminoso, ottenuta sia con l'orientabilità delle singole lampade sia con la mobilità dell'apparecchio stesso. Molto frequente è l'inserimento di schermi diffusori che hanno la duplice funzione di proteggere la lampada e di evitare l'abbagliamento diretto. Inoltre gli elementi che provvedono alla diffusione si presentano sotto forma di schermature costruite con materiali vari: vetro, carta, tessuti, lamine sottili di essenze lignee, fibre e materie plastiche.
Le schermature diffondenti, che si interpongono tra la sorgente e l'osservatore, sono spesso arricchite da motivi decorativi che creano particolari effetti luminosi, rendendo questi apparecchi dei veri e propri oggetti d'arredamento.

Le differenze tra gli apparecchi a stelo dipende dai differenti tipi di lampade che possono ospitare, che producono effetti molto diversi, dall'esistenza o meno di riflettori che diminuiscono l'abbagliamento e dalla presenza di vetri diffusori che correggono la temperatura di colore.
Gli elementi da cui sono composti sono simili (quali lo stelo che regge l'apparecchio stesso, a sua volta inserito in una base all'interno della quale spesso trova alloggio un trasformatore), però, associati a materiali e a ottiche schermanti o diffondenti danno origine a una vasta gamma di elementi di arredo molto diversi fra loro.

Clicca per approfondire
Residenziale e di accoglienza

Uffici

CONDIVIDI
Articolo precedentePer aree verdi
Articolo successivoApparecchi da tavolo