Aree verdi

Parchi, giardini, aree verdi urbane ed extraurbane, sono parti del territorio
con estensioni, destinazioni d'uso, configurazioni e strutturazioni ben
diverse.
Numerose sono le differenze che intercorrono tra gli impianti di
illuminazione destinati alle aree
verdi
di pertinenza pubblica e a quelle di uso e gestione
privati.
In ambito pubblico l'illuminazione è una dotazione urbana che deve
rispondere ai criteri i massima funzionalità, di lunga durata, secondo modalità
e costi i gestione e di manutenzione commisurati alle risorse che
l'amministrazione può dedicare allo scopo. Occorre tenere in debita
considerazione l'eterogeneità degli utilizzatori finali (età, cultura,
consuetudini...).
In ambito privato
invece il lighting designer deve interpretare le esigenze, a volte fuori
dall'ordinario, di una committenza e può proporre progetti altrettanto fuori dal
comune che in ambito pubblico non potrebbero essere accolte.
In ogni caso gli
obiettivi dell'illuminazione di un'area verde sono:
- rendere agibile l'area
(percorsi, aree di sosta, aree giochi...)
- incrementare il grado di sicurezza
e di protezione dell'area verde, sia per gli utilizzatori che per i beni
-
valorizzare l'area verde

Gli alberi si prestano bene per effetti scenografici, e sono possibili
diversi effetti a seconda che l'illuminazione sia dall'alto, frontale, dal
basso, dall'interno delle fronde o in negativo.
La vegetazione di piccolo
formato ha un ruolo di primo piano nella decorazione dell'area verde ed è
consigliabile utilizzare sempre apparecchi con minimo ingombro, con basse
potenze, muniti di sorgenti ad alta resa cromatica.

Oltre al comfort visivo
esiste anche il comfort riferibile alla vegetazione, vale a dire le condizioni
che possono procurare alla vegetazione disturbi e danni. Si tratta, in altri
termini, di una forma di inquinamento provocato dalla luce.
Sono molte le
ragioni che consigliano di non esporre la vegetazione alla luce artificiale con
illuminamenti elevati mediante apparecchi troppo vicini al fogliame.
Ci sono
essenze più robuste,in tal senso, come tutte le conifere, le querce e i tigli,
mentre altre sono più delicate come gli aceri, le betulle, gli olmi, i frassini,
i platani, in genere gli alberi da frutto con fioriture.

Clicca per approfondire
Incasso
Parete
Su
palo

Proiettori

CONDIVIDI
Articolo precedenteProiettori
Articolo successivoAree sportive