Biennale Venezia 2010 – VideoPostCards by Giorgio Scianca

Prosecuzione del percorso espositivo dei Giardini, gli spazi dell'Arsenale - contenitore architettonico di per sé già estremamente espressivo, che Kazuyo Sejima ha lasciato permeabile alla luce naturale (così come nel Palazzo delle Esposizioni) - hanno ospitato i lavori di una serie di progettisti selezionati e invitati a partecipare dalla stessa direttrice: i felliniani Paesaggi di Nuvole di Transsolar & Tetsuo Kondo, il gigantesco Balancing Act strutturale di Anton Garcia-Abril-Ensemble Studio, i componenti edili in bilico tra passato e futuro di Studio Mumbai...
Opere e allestimenti molto eterogenei tra loro, che come unico trait d'union sembrano riportare l'idea di architettura di Kazuyo Sejima.
Presente anche una serie di partecipazioni nazionali, tra cui alcune per la prima volta a Venezia, come la Malesia, il Regno del Bahrain, la Thailandia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’architettura si incontra a Venezia
Articolo successivoGiardini