Austria

Before Architecture. Vor der Architektur.

Partendo dal concetto che è possibile rigenerare l'architettura interpretando programmi comuni in maniera sorprendente, la mostra presenta i principi ed i contenuti architettonici di tre diverse posizioni di outsider.

Josef Lackner (1931-2000), architetto e professore presso la TU di Innsbruck.
Cinque opere costruite e selezionate mostrano lo sviluppo dell'architettura come risultato di una logica concettuale applicata in modo coerente.
Le idee dovrebbe definire le nostre azioni. L'architettura esprime delle idee: tuttavia, queste sono spesso assenti ma qualcuno comunque costruisce. In questo caso la migliore idea sarebbe quella di non costruire. (Josef Lackner)
Le richieste di Josef Lackner sull' architettura e sui suoi contemporanei sono state segnate da un atteggiamento inflessibile e coerente. Nella sua vita e nelle sue opere tutto ruotava intorno all'essenziale. Molti dei suoi edifici sono affermazioni sul tema dell' architettura, affermazioni basiche riguardanti il briefing con il committente e i
concetti realizzati.
Da questo punto di vista, Lackner è stato un fondamentalista che con ironia ed imperturbabilità lottò contro lo spirito del tempo per indirizzarsi all'architettura stessa e spingersi consapevolmente contro la corrente dominante dell'estetica. In questo modo ha anche influenzato molti architetti, sia come istruttore sia attraverso le sue opere.
I suoi edifici sono caratterizzati da un fascino austero, sottile intelligenza, e spesso presenza simbolica. Ciò che disprezzava maggiormente erano la leggerezza e la
superficialità, evitava tendenze alla moda e in virtù della sua individualità ha sempre sfidato il sistema, sia che quest'ultimo rappresentasse l'architettura o la società.

PAUHOF architekten Michael Hofstätter (nato nel 1953), Wolfgang Pauzenberger (nato nel 1959)
Il loro approccio programmatico vuole chiarire come l'architettura non sia la mera fornitura di un servizio, ma deve invece contribuire alla società con un valore aggiunto a lungo termine.
... in architettura, la forma stessa è inconcepibile, limitando sé stessa a studi estetico-formali inefficienti. Se si prendono sul serio i problemi del presente, le invenzioni diventano imperative e si deve cercare di creare nuove realtà.
... l'unica condizione delle nostre opere è che esse contengano un aspetto di necessità e al contempo di estraneità, e che queste siano presenti ad un livello corrispondente alla realtà.
... i contrasti sono preferibili all'armonia artificiale, qualora il rapporto inevitabile tra forma e funzione richieda tale decisione.
... la nostra opera è un esperimento in logica tridimensionale che produce aree di tensione e di intensità. Nel concepire gli edifici, tale logica è ottenuta tramite
l'incorporazione di 'volumi impliciti'. Aree chiuse e precisamente delimitate per usi protetti o privati - volumi inconfondibili e chiaramente proporzionati - sono
sovrapposti a spazi vuoti funzionalmente indeterminati ma che, dal punto di vista architettonico, sono precisamente calcolati e possono essere adattati alla costante
evoluzione delle condizioni di vita della città. Strutturalmente, l'intenzione è quella di creare un rapporto tra spazio individuale e collettivo.

Edificio Residenziale come Motivazione
L'edificio residenziale sta divenendo sempre di più il centro dell'attenzione nel discorso sull'architettura internazionale. Vienna, in particolare, viene definita dal punto di vista dello sviluppo urbano, caratterizzato dalla semplicità volumetrica dell'edificio dedicato ad un alloggio sociale. Con la necessaria prospettiva dell'outsider, Werner Sewing (sociologo e teorico architettonico di Berlino) esplora le potenzialità dell'edificio residenziale come una motivazione per l'architettura utilizzando l'Austria come caso studio.

In sette interviste, gli architetti austriaci hanno sviluppato risposte concettuali a questa sfida e le hanno dimostrate nelle loro costruzioni.
Con:
Maria Flöckner e Hermann Schnöll, maria flöckner und hermann schnöll
Marta Schreieck e Dieter Henke, henke und schreieck Architekten
Christian Jabornegg e András Pálffy, Jabornegg & Pálffy
Bernhard e Stefan Marte, Marte.Marte Architekten
Wolfgang Pöschl, tatanka ideenvertriebsgmbh
Florian Riegler e Roger Riewe, Riegler Riewe Architekten
Gerhard Steixner, gerhard steixner ARCHITEKT

Al fine di integrare questo programma, una conferenza internazionale avente come tema l'edificio residenziale si terrà presso il Padiglione austriaco a Venezia dal 3 al 4
Ottobre 2008.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGrecia
Articolo successivoStati Uniti d’America