Dopo la rivoluzionaria linea di piastrelle antibatteriche Bios Antibacterial Ceramics®, ottenute mediante un esclusivo processo nanotecnologico che conferisce al prodotto la capacità di abbattere al 99,9% i quattro principali ceppi batterici presenti negli ambienti confinati e, grazie al trattamento a tutta massa, ne qualifica l’impiego per la realizzazione di superfici soggette a forti stress chimici e meccanici, Casalgrande Padana è nuovamente protagonista all’interno dell’innovativo settore delle ceramiche bioattive per l’architettura e degli environmentally friendly products. Grazie a un Master Agreement con il produttore giapponese Toto, leader assoluto nel settore dei coating fotocatalitici con il marchio Hydrotect®, Casalgrande Padana, ha infatti sviluppato Bios Self Cleaning Ceramics®, la nuova gamma di piastrelle, in grado di coniugare caratteristiche autopulenti, antibatteriche e di riduzione degli agenti inquinanti.

Queste esclusive proprietà qualificano Bios Self Cleaning ceramics® sia per applicazioni architettoniche all’esterno degli edifici che negli allestimenti di interni. Gli involucri di facciata, tradizionali o ventilati, rivestiti con Bios Self Cleaning Ceramics®, garantiscono infatti elevate prestazioni autopulenti, così come di abbattimento dei principali inquinanti presenti nell’aria, offrendo un apprezzabile contributo al miglioramento della qualità ambientale degli insediamenti urbani. Basti pensare che una facciata di 150 mq rivestita con Bios Self Cleaning Ceramics® ha la capacità di purificare l’aria in misura paragonabile a un bosco delle dimensioni di un campo di calcio oppure eliminare i NOx (ossidi di azoto, sottoprodotti della combustione) emessi da 11 automobili  nel corso di una giornata. Mentre nelle applicazioni in interni, quali pavimentazioni e rivestimenti di bagni, cucine, locali fitness, piscine eccetera, se ne apprezzano le elevate prestazioni antibatteriche, di igienizzazione e abbattimento dei cattivi odori.

Per l’industrializzazione e la commercializzazione di Bios Self Cleaning Ceramics®, Casalgrande Padana ha recentemente completato la costruzione di un nuovo impianto, che sorge su un’area appositamente dedicata all’interno del perimetro aziendale.
L’esclusiva formulazione del coating Hydrotect® è basata sulla combinazione di due differenti principi attivi. Da un lato il biossido di titanio (TiO2), che conferisce al prodotto le caratteristiche fotocatalitiche utili, in presenza di irraggiamento luminoso (solare o da fonti artificiali), a ottenere autopulenza e disinquinamento. Dall’altro, una calibrata formulazione di metalli nobili (argento e rame) è contemporaneamente in grado di assicurare le prestazioni antibatteriche. Così, a differenza di quanto avviene con i prodotti fotocatalitici comunemente noti, l’esclusiva combinazione del coating Hydrotect®, consente alle piastrelle Bios Self Cleaning Ceramics® di garantire la decomposizione batterica anche in assenza di luce. La gamma cromatica, le finiture e i formati modulari offerti al progettista, consentono di soddisfare qualunque esigenza applicativa, al fine di coniugare soluzioni estetiche e di finitura di elevato livello con prestazioni tecniche di eccellenza.

Attraverso il Master Agreement con Toto, Casalgrande Padana è la prima azienda ceramica italiana a essere ammessa nell’esclusivo network internazionale degli Hydrotect® partners, nato per favorire l’interscambio di esperienze e l’innovazione tra i global player dei più diversi settori industriali che impiegano questa tecnologia. Tra loro nomi molto noti al mondo dell’architettura e delle costruzioni quali: Alcoa, Pilkington e Saint-Gobain. Bios Self Cleaning Ceramics®  rappresenta dunque un nuovo step nell’originale percorso intrapreso da Casalgrande Padana nella direzione dell’innovazione, della creatività, della competenza e della responsabilità nei confronti dell’ambiente e della qualità dell’abitare.