The Italian Way - Nuove opere – Sui colli di Riccione, una villa unifamiliare progettata dallo studio di Massimo Zanelli

Situata in una zona residenziale sui colli di Riccione, la villa è inserita in un lotto di poco più di 1000 mq e si sviluppa sul terreno per sfruttare al meglio le potenzialità
dettate dalle splendide viste panoramiche sul mare.
Il fabbricato trova un orientamento ideale dettato dalla luce solare, che determina la posizione dei volumi abitativi, avvolti in una sorta di “nastro” bianco che, senza
soluzione di continuità diventa pavimento, parete, soffitto.
La composizione architettonica è dominata dalle linee orizzontali e viene evidenziata da un elemento di rottura verticale, il corpo scala, il quale sembra uscire dal
sottosuolo, si erge dal basamento dell'edificio in c.a., attraversa il “nastro” dell'abitato e si libera verso l'alto. Il corpo scala è rivestito con assi di legno orizzontali a
intervalli regolari si serve della trasparenza per sottolineare la sua verticalità, percepibile sia dall'interno che dall'esterno.
Lo sviluppo del “nastro” sfida la forza di gravità con sbalzi generosi, taglia orizzontalmente la casa, la definisce e ne protegge gli spazi interni. Attraverso tagli, bucature,
frangi-sole, si apre con cautela a sud per riparare dall'irraggiamento solare estivo, si chiude a nord per il freddo invernale ed è permeabile a est e ad ovest.
Lo spazio interno articolato da una doppia altezza è definito da setti opachi e pareti vetrate, l'equilibrato gioco di alternanze tra pieni e vuoti, tra opacità e trasparenza
suggerisce viste verso l'esterno e proiezioni visive al mare.
Il piano seminterrato, che accoglie le funzioni di servizio, funge da basamento in c.a. faccia vista; tutto è saldamente legato al terreno attraverso setti e volumi decisi.
Il piano terra accoglie le funzioni diurne dell'abitare, gli interni sono contaminati dall'esterno che li circonda, interno ed esterno si compenetrano attraverso l'asse
permeabile est - ovest, in un rapporto di complementarità e continuità tra dentro e fuori si articolano: l'ingresso, il soggiorno con la doppia altezza sottolineata dal corpo
camino che dialoga con la zona comune del piano primo, la cucina, lo studio e i servizi.
Al piano primo le camere da letto dove i bagni trovano un rapporto di ricercata intimità con l'esterno catturando luce zenitale dai lucernari che disegnano le docce o da
tagli che inquadrano le viste verso l'esterno.
Lo spazio verde è fortemente dominato dalla presenza della casa, il prolungamento dei suoi assi verso i confini determina gli ingressi e i percorsi, gestisce i livelli del
terreno e ne disegna il giardino.

Scheda progetto

Luogo: Riccione

Progettista: Massimo Zanelli con Luca Matulli

Collaboratori: Elisabetta Giorgi, Massimo Zanelli, Luca Matulli (direzione lavori); Green Tech (realizzazione del verde)

Progetto strutture: studio A.M.S. - Roberto Tonini, Cristina Pozzi

Progetto elettrico: studio 2P - Luigi Paci

Impresa di costruzione: Lucarini & Sensi s.n.c.

Impianti di riscaldamento e ventilazione: Carlo Zamagna

Fotografo: Davide Virdis

Tempi progetto: Gennaio 2005 - Gennaio 2006

Tempi di realizzazione: Gennaio 2006 - Marzo 2008

Superficie costruita mq: 1.100 mq (superficie lotto); 350 mq (superficie utile interna)

Volume costruito mc: 1.050 mc

CONDIVIDI
Articolo precedenteBeyond Media 2009
Articolo successivoDossier building ed edilizia