La mostra, curata da Francesco Moschini e promossa dall’Accademia Nazionale di San Luca, esprime l’obiettivo di aggiungere alle collezioni storiche dei disegni di figura e di architettura, possedute dall’Istituzione e costituite a partire dal XVI secolo, un nuovo fondo dedicato al disegno contemporaneo.
Al fine di formare la nuova raccolta è stato chiesto a ciascuno degli architetti, pittori e scultori Accademici di San Luca di donare all’Accademia stessa due disegni di cui uno del periodo degli esordi e l’altro relativo alla più recente attività. La mostra, che in principio ha selezionato 160 opere e che si è gradualmente arricchita nel corso dei mesi di apertura di nuovi elementi, diventerà itinerante toccando anche alcuni paesi europei. Tra i disegni esposti, valorizzati dall’elegante allestimento, numerosi quelli poco noti o inediti.
In occasione della presentazione del catalogo si è svolta presso l’Accademia di San Luca una ‘Giornata di Studi sul Disegno’ per riflettere sul significato di questo cruciale strumento creativo condiviso da più discipline artistiche. La nuova collezione di disegni andrà a incrementare il patrimonio relativo al periodo contemporaneo posseduto dall’Accademia attualmente rappresentato, in particolare per quanto riguarda il settore dell’architettura, da alcuni archivi di architetti Accademici del Novecento, raccolti e tutelati dall’Istituzione anche grazie all’attività svolta nell’ambito dell’AAA-Italia, Associazione nazionale Archivi Architettura contemporanea. 

Catalogo:
F. Moschini (a cura di), L’Accademia Nazionale di San Luca. Per una collezione del disegno contemporaneo: pittura, scultura, architettura, De Luca editori d’arte, Roma 2009