approfondimento – ASSOBETON analizza domande e offerte per tipologia di prodotto.

Il mercato dell'edilizia industrializzata in calcestruzzo risente della crisi del comparto costruzioni.
Anche il rapporto ASSOBETON, l'associazione che rappresenta le aziende del settore, ha snocciolato dati in cui il segno della contrazione tocca i venti punti percentuali.
Ed è stato proprio in occasione del XIV Congresso Nazionale che Assobeton ha presentato il I° Rapporto, realizzato in collaborazione con Clarium, contenente la descrizione analitica del comparto dell'Edilizia Industrializzata in Calcestruzzo sia dal punto di vista dell'offerta che della domanda, segmentata per famiglie di prodotto e per produttori operanti sul mercato nazionale.

Il comparto dell'Edilizia Industrializzata in Calcestruzzo, in Italia, è costituito da 1101 produttori di manufatti cementizi, che danno occupazione a 27.000 addetti, e vanta un fatturato di circa 4,2 miliardi di €/anno (dati 2009). Per quanto riguarda la localizzazione geografica, si apprende che 562 aziende sono ubicate nel Nord Italia, 213 nel Centro e 326 nel Sud e isole.

Rispetto al fatturato, il 59% è concentrato al Nord, il 17% al Centro ed il 24% al Sud e isole. Dal Rapporto si evince inoltre che, su 1101 imprese totali, 471 producono elementi strutturali, dando lavoro a circa 1500 addetti. L'elaborazione fornisce anche una stima attendibile delle quantità e del valore delle materie prime impiegate dal comparto, riferita ai dati del 2008. Ad esempio, il consumo di cemento si attesta su 6,3 milioni di tonnellate, l'acciaio su 1,9, gli inerti su 38,5. ASSOBETON, che rappresenta nell'ambito di Confindustria il comparto, la cui produzione si articola in oltre 35 diverse famiglie di prodotto, riunisce ad oggi oltre 220 operatori italiani per un volume d'affari rappresentato, superiore a 2,1 miliardi di euro (dati 2009).

La rappresentatività media dell'Associazione, pertanto, si attesta intorno al 50%, con punte del 100% per tipologie di prodotto quali le traverse ferroviarie, il calcestruzzo cellulare autoclavato e il fibrocemento e del 25-30% per i tubi e i solai.

Nel corso dell'anno 2009, l'Osservatorio Congiunturale ASSOBETON, curato da Clarium, ha monitorato l'andamento del mercato, producendo trimestralmente un report in cui sono comparati i dati di produzione e di fatturato di circa 80 operatori Associati ASSOBETON per un complessivo fatturato per trimestre rappresentato di oltre 1,5 miliardi di euro.
Confrontando i dati dell'intero anno 2009 con i corrispondenti del 2008, viene rilevata una contrazione su base annua del Fatturato di circa 20 punti percentuali e di oltre 32 punti percentuali per il Commisionato. Inoltre, nel I° trimestre 2010 si è registrato un calo del Fatturato del -16% rispetto allo stesso periodo del 2009; il Commissionato del I° trimestre 2010 risulta essere invece il 2% in meno rispetto allo stesso periodo del 2009.

Leggi l'articolo anche su

scheda associazione

Nome: Assobeton

Indirizzo: via G. Zanella, 36

Città: Milano

Cap: 20133

Provincia: MI

Regione: Lombardia

Telefono: 02 70100168

Fax: 02 7490140

e-mail: info@assobeton.it

Web: www.assobeton.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa sfida del cemento armato
Articolo successivoPonte della Costituzione