Impianti telefonici

Autore testo: Manuela Ena

In genere per l'impianto telefonico il costruttore dell'edificio deve predisporre la tubazione, le scatole, le nicchie necessarie a raccordare i punti telefono alla rete telefonica stradale.
Detta canalizzazione in genere costituita da tubo di PVC rigido o flessibile di tipo pesante deve avere le dimensioni concordate con i tecnici Telecom. Tutte le tubazioni e le scatole devono rimanere ad esclusiva disposizione degli impianti telefonici e non sono consentiti raccordi o promiscuità con tubi protettivi e scatole destinate al servizio elettrico.
L'impianto di distribuzione generale è costituito da tubazioni per il raccordo dell'edificio alla rete telefonica esterna, da ubicare in luoghi di proprietà condominiale. Il tracciato che in genere va dalla nicchia che ospita un terminale stradale al terminale di rete, va concordato con la Telecom. In genere è costituito da tubazioni in PVC di tipo edile (≥125 mm);

Terminale di rete
E' posto di solito in un armadietto unificato da incasso fornito dalla Telecom ubicato alla base dei vano scale in luogo liberamente accessibile senza l'uso di scale (altezza da 90 a 120 cm dal pavimento).

Montanti e cassette di piano
Dal terminale di rete si diparte la tubazione montante costituita da uno o più tubi e facente capo alle cassette di derivazione di piano ubicate in genere sui pianerottoli a 25÷35 cm dal pavimento. In genere per i montanti si usano tubi Ø 32 moltiplicati in funzione del numero di appartamenti serviti come indicato nella tabella.

Punto telefono per accesso alla rete esterna
E'posto usualmente in prossimità dell'ingresso dell'unità immobiliare ed è costituto da 3 scatole unificate Telecom da incasso installate a 25÷35 cm dal pavimento con i lati adiacenti e comunicanti in modo da poter in caso di necessità formare un unico box. Questo gruppo di scatole è raccordato alla cassetta di piano mediante un tubo Ø ≥20.

Anello per altri punti telefono
Tutti i punti telefono previsti nei vari ambienti e facenti capo a scatole da incasso unificate Telecom devono essere collegati ad anello mediante un tubo Ø ≥20 mm al punto telefonico di accesso. Eventuali scatole rompi tratta vanno previste in caso di percorsi tortuosi (meglio se anch'esse di tipo unificato Telecom). E'buona norma collocare in prossimità dei punti telefono una presa a spina per facilitare l'installazione di eventuali gruppi che abbisognano di alimentazione locale (specialmente per uffici, negozi, bar, ristoranti e locali di uso medico).

N. appartamenti
N. montanti f 32
≤10
1
11 ÷ 24
2
> 24
Progettato con Telecom


Bibliografia:
G. Bellato, Impianti elettrici negli edifici civili, Consted S.r.l. Edizioni Tecniche, Milano, 1993.
V. Gieri, Organizzazione e costruzione, Il sole 24 ore S.p.a. Pirola, Milano, 1999.
V. Carrescia, Fondamenti di sicurezza elettrica, Hoepli, 1984.

presa telefonica

presa telefonica

Scatola per impianto telefonico

Scatola per impianto telefonico

Centralino telefonico

Centralino telefonico

Accesso alla rete esterna

Accesso alla rete esterna

CONDIVIDI
Articolo precedenteManutenzione dei sistemi
Articolo successivoImpianti citofonici