Ingressi e scale

Autore testo: Manuela Ena

Impianto fondamentale
E' consigliabile un circuito specifico per l'ingresso e le scale alimentante l'impianto di illuminazione e qualche presa per le pulizie.
Le prese per le pulizie (almeno 1 per piano) dovrebbero essere attivabili solo per l'uso specifico cui sono destinate mediante un interruttore a chiave. I centri luce (almeno 1 per ogni cambiamento di direzione dei corridoi e delle rampe scale) dovrebbero essere del tipo a doppia accensione automatica serale e notturna al fine di contenere i consumi energetici.
I pulsanti per accensione luce scale ubicati in luoghi bui devono essere del tipo con lampada di localizzazione; si consiglia l'ubicazione del comando luce scale almeno ad ogni ingresso, ad ogni inizio di rampa di scale, in prossimità dell'ascensore, almeno ogni 6 metri nei passaggi e nei corridoi.
Se l'edificio di civile abitazione ha altezza maggiore di 32 m è soggetto, per quanto concerne le vie d'esodo, al certificato di prevenzione incendi rilasciato dal Comando Provinciale VVFF a tal fine è indispensabile dotare atri, scale, pianerottoli e corridoi di un impianto di illuminazione di sicurezza atto a garantire un ordinato sfollamento (D.M. n. 246 del 16/5/87).
L'illuminazione di sicurezza è consigliabile anche per edifici di altezza maggiore di 24 m.
 
Impianto completo ad alta funzionalità
Per il comando automatico della luce scale, in alternativa agli interruttori orari ed ai temporizzatori modulo DIN che richiedono l'installazione in quadri, in alcune serie sono disponibili tipi miniaturizzati installabili nelle ordinarie scatole da incasso con notevoli semplificazioni impiantistiche.
Questi tipi sono consigliabili soprattutto in edifici unifamiliari o bifamiliari anche in considerazione delle più ampie possibilità di programmazione e di distinzione in più circuiti.
La sicurezza degli operatori risulta notevolmente aumentata se si installano per la pulizia prese Sicura con Salvavita incorporato. La chiave per abilitare queste prese può essere inserita, a fianco del pulsante luce scale più vicino al montante in modo da evitare l'uso indebito.
Utilissima in casi di black-out è la lampada di emergenza. Installando degli interruttori a raggi infrarossi passivi per il comando delle luci, si ottiene il controllo completamente automatico in funzione dell'illuminazione ambientale e della presenza di persone.
 
Bibliografia:
G. Bellato, Impianti elettrici negli edifici civili, Consted S.r.l. Edizioni Tecniche, Milano, 1993.
V. Gieri, Organizzazione e costruzione, Il sole 24 ore S.p.a. Pirola, Milano, 1999.
V. Carrescia, Fondamenti di sicurezza elettrica, Hoepli, 1984.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLocale caldaia
Articolo successivoBar