Contrà Leopardi – Focus Schermature

Focus Schermature
Il controllo del budget ha consentito di introdurre, in punti essenziali lungo i percorsi principali, degli episodi architettonici concepiti con linguaggi autonomi, che fungono da variatori, inducono sequenze percettive ed emozionali continuamente diverse rispetto alla omogeneità del tessuto urbano e dei suoi materiali.
Questi variatori hanno anche lo specifico scopo di racchiudere le terrazze per renderle spazi intimi e raccolti, fungendo da frangisole e supporto per i rampicanti.
Questi elementi sono realizzati con tralicci di legno di iroko, con strutture in ferro verniciato rivestite da lamiere microforate e microstirate, con “canneti” di legno di cedro.
Un’altra particolarità del progetto sono degli scuri a filo esterno con struttura in acciaio e finitura in intonaco, realizzata con la stessa miscela  utilizzata per gli intonaci dei muri. Una volta chiusi, gli scuri modificano la forometria della parete celando le aperture di finestre e porte.

Approfondisci il progetto:
Contrà Leopardi – Il progetto
Contrà Leopardi – Focus involucro
Contrà Leopardi – Focus risparmio energetico/ green building

Pubblica i tuoi pensieri