Contrà Leopardi – Focus Schermature

residenze plurifamiliari – Lungo i percorsi principali il progetto ha inserito dei "variatori" architettonici che racchiudono le terrazze, fungendo da frangisole e da supporto per i rampicanti. Particolare il trattamento degli scuri a filo esterno con finitura ad intonaco che modifica visivamente la forometria della parete.
StudioSemerano_ContraLeopardi_Kit_Focus2_Schermature

Focus Schermature
Il controllo del budget ha consentito di introdurre, in punti essenziali lungo i percorsi principali, degli episodi architettonici concepiti con linguaggi autonomi, che fungono da variatori, inducono sequenze percettive ed emozionali continuamente diverse rispetto alla omogeneità del tessuto urbano e dei suoi materiali.
Questi variatori hanno anche lo specifico scopo di racchiudere le terrazze per renderle spazi intimi e raccolti, fungendo da frangisole e supporto per i rampicanti.
Questi elementi sono realizzati con tralicci di legno di iroko, con strutture in ferro verniciato rivestite da lamiere microforate e microstirate, con “canneti” di legno di cedro.
Un’altra particolarità del progetto sono degli scuri a filo esterno con struttura in acciaio e finitura in intonaco, realizzata con la stessa miscela  utilizzata per gli intonaci dei muri. Una volta chiusi, gli scuri modificano la forometria della parete celando le aperture di finestre e porte.

Approfondisci il progetto:
Contrà Leopardi – Il progetto
Contrà Leopardi – Focus involucro
Contrà Leopardi – Focus risparmio energetico/ green building


Scheda progetto

luogo: Contrà Leopardi - Olmi di S. Biagio di Callalta (TV)

cliente: Canova Srl

progetto architettonico: Arch. Toti Semerano (progetto e direzione artistica)

progetto ingegneristico: Ingegnerizzazione opere in ferro: Bruno Porcellato

partner: Project Management: Diego Malosso – Canova (Monastier, TV) con Francesca Berton, Mariasole Sartori, Simone Cardin

collaboratori: Stefano Antonello, Giuseppe Apollonio, Mauro Aschedamini, Carolina Bozzi Colonna, Valeria Crasto, Luigi Cremonesi, Ludovica Fava, Iride Filoni, Clémentine Gautreau, Joao Loureiro, Marta Montinari, Andrea Piscopo, Sergio Rollo, Simone Romaro, Giuseppe Scarabello, Gunar Thom, Caterina Zaccaria, Stefano Zanardi

impresa di costruzione: CEV (Treviso)

progetto strutture: Sergio Linguanotto (calcoli strutturali e D.L.)

tempi di progettazione: 2005-2007

tempi di realizzazione: 2008-2009

superficie costruita mq: Sup. coperta: 1.800 mq; Sup. complessiva: 4.100 mq

Scheda studio

Studio: Laboratorio di Architettura www.semerano.com

Indirizzo: Via Cavazzana, 5 - Contrada Pisello

Città: 35123 Padova - 73010 San Pietro In Lama (LE)

Telefono: 049 8774773 - 0832 639036

Fax: 049 8774773 - 0832 639036

e-mail: semerano@semerano.com / laboratorio@semerano.com

www: www.semerano.com

Il Laboratorio di Architettura (www.semerano.com), nato come estensione dello studio professionale Semerano, svolge la propria attività fra Padova e Lecce. È un incubatore di architettura frequentato da giovani architetti di diversi Paesi, che vi svolgono attività professionale e di ricerca, ma anche da altri professionisti, da artigiani e artisti che collaborano a nuove forme di progettazione e sperimentazione multidisciplinare.

Pubblica i tuoi commenti