LonWorks

Autore testo:
M. Adami, A. Casadei, L. Stralanchi

LonWorks è una piattaforma di controllo di rete che consente di realizzare un sistema di monitoraggio distribuito per qualsiasi tipologia d'apparecchio.
Una rete LonWorks è quindi realizzata con dispositivi intelligenti (nodi) che possono comunicare e dialogare tra loro, cioè in grado di controllare un grande numero di informazioni.
LonWorks è stato introdotto nel 1991 e al giorno d'oggi è utilizzato da oltre 4000 aziende. La tecnologia incorpora tutte le funzioni hardware e software necessarie a realizzare una soluzione, di controllo di rete, completa.
I Neuron chips, costruiti da varie aziende, sono il cuore dei nodi LonWorks. Come una famiglia di microcontrollori i Neuron chips hanno I/O programmabili, interfacce di memoria e sono in grado di effettuare le stesse funzioni di un microcontrollore.
L'unica differenza è che i Neuron chips sono in grado di comunicare con qualsiasi dispositivo attraverso il protocollo LonTalk e un transceiver esterno; si possono creare reti da un minimo di due dispositivi ad un massimo di varie decine di migliaia.
Questo standard è in grado di creare un'infrastruttura non gerarchica ad intelligenza distribuita, il Network, la cui operatività è indipendente dai malfunzionamenti che si possono verificare sulle singole unità intelligenti (nodi).
È così possibile variare la struttura dell'impianto automatizzato con l'aggiunta di altri nodi o semplicemente con la modifica funzionale degli stessi, senza bloccare il sistema e senza dovere riprogrammare l'impianto.
La rete in standard LonWorks è perfettamente adattabile alle singole esigenze del cliente. Il bus trasmissivo può essere il doppino telefonico, la radiofrequenza, le onde convogliate. La struttura della rete può gestire, anche contemporaneamente, qualunque tipologia di cablaggio (in serie, a stella, ad anello).
Grazie ad un convertitore del protocollo di comunicazione in standard TCP/IP si può interfacciare il network con qualunque dispositivo in ambiente web e remotizzare sia le funzioni di controllo che quelle legate all'implementazione ed alla manutenzione del sistema.
Una rete LonWorks è formata da componenti intelligenti, chiamati nodi, che comunicano tra loro su una varietà di mezzi usando un comune protocollo di comunicazione basato su messaggi.
Un nodo realizza la funzione in un processo applicativo attraverso l'esecuzione di un programma scritto dall'utente. La funzione di qualche particolare nodo può essere piuttosto semplice.
L'interazione tra nodi permette ad una rete LonWorks di svolgere compiti complessi. Pochi nodi semplici possono compiere un largo numero di funzioni differenti nel sistema di controllo di un edificio. Ciò dipende da come essi sono configurati e connessi.
Questo è il grande beneficio della tecnologia LonWorks. Il protocollo di comunicazione, denominato LonTalk, è un protocollo aperto basato sul modello di referenza OSI.
Ogni nodo contiene un Neuron Chip, un transceiver ed un'elettronica preposta al tipo di utilizzo del nodo stesso.
Il Neuron Chip rappresenta il cuore del nodo e racchiude il protocollo LonTalk come parte del proprio firmware.
Un nodo in una rete LonWorks può essere un dispositivo I/O, un sensore di temperatura, una valvola attuatrice od un termostato programmabile ecc. Il transceiver realizza la connessione fisica al mezzo di comunicazione che può essere un cavo a doppino twistato, una rete di potenza, un collegamento in radiofrequenza o a infrarossi.
Benefici della tecnologia LonWorks:
· Diventa possibile la cooperazione tra tutti i sistemi installati in un edificio;
· L'utente può scegliere tra una larga gamma di componenti;
· Si semplifica l'aggiunta, lo spostamento ed il cambio dei componenti della rete LON;
· Il numero dei nodi della rete è praticamente illimitato;
· Realizza sistemi altamente decentralizzati basati su comunicazioni peer-to-peer.
La tecnologia LonWorks è distribuita in tutto il mondo, più di 3500 imprese sviluppano tale tecnologia.

lon works

lon works

lon works

lon works

CONDIVIDI
Articolo precedenteX10
Articolo successivoBluetooth