Luce

La luce è energia radiante elettromagnetica che l'occhio umano è capace di percepire; questa banda visibile occupa solo una piccola parte dell'estesa gamma di lunghezze d'onda che costituiscono l'intero spettro delle onde elettromagnetiche.
Lo spettro elettromagnetico è l'insieme delle radiazioni e comprende: i raggi gamma (con la più piccola lunghezza d'onda), i raggi x, gli ultravioletti, lo spettro visibile, i raggi infrarossi e le onde radio (con le lunghezze d'onda piu' grandi).
Tutte le forme di radiazione si misurano in lunghezze d'onda (λ) e hanno come unità di misura il nanometro (nm), che equivale alla millesima parte di un millimetro.
La parte di spettro elettromagnetico che l'occhio umano percepisce si chiama spettro visibile. Lo spettro delle radiazioni visibili non ha dei limiti ben precisi, perché la misura della sua percezione varia da individuo a individuo. Per questo la sua estensione è stata fissata, per convenzione, nell'intervallo che va da 380 a 780 nm. Sotto i 380 e fino ai 100nm ci sono i raggi ultravioletti e sopra a 780, fino a una lunghezza d'onda di un decimo di millimetro, ci sono i raggi infrarossi.
Ad ogni lunghezza d'onda dello spettro visibile corrisponde un determinato stimolo visivo (un colore) la cui somma dà luce bianca (quella emessa dal sole).

Le grandezze fondamentali della luce sono quattro: flusso luminoso, intensità luminosa, illuminamento, luminanza.

Grandezza Simbolo Unità di misura
Flusso luminoso

F

lumen (lm)
Intensità luminosa I candela (cd)
Illuminamento E lux (lx)
Luminanza L candela al mq (cd/mq)

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa luce e le unità fotometriche
Articolo successivoIl flusso luminoso