Osservatorio Colore Interni ha lo scopo di insediare sul territorio un importante centro per lo studio multidisciplinare degli aspetti percettivi e del colore negli spazi abitati interni, pubblici e privati. 
L’idea nasce dall’esperienza ventennale di due progettisti e ricercatori, Giulio Bertagna e Aldo Bottoli.
Gli esiti della ricerca applicata costituiranno un importante elemento di innovazione e di crescita per il settore industriale, commerciale e progettuale  legato all’architettura d’interni. Ambiti produttivi che spaziano dall’industria tessile a quella dei materiali da costruzione e per le finiture d’interni, passando per l’arredamento e l’oggettistica, i rivestimenti ceramici, le resine, i laminati, ecc. 


Tutto ciò che appare e prende forma attraverso la vista è costituito da superfici e colori, oggetti e fatti che non riguardano soltanto gli occhi. Quando lo sguardo si “appoggia su una superficie” ne ricava sempre anche informazioni tattili, di durezza, consistenza, calore, creando i presupposti per generare molteplici risposte psicologiche e comportamentali. Il colore è più concreto e coinvolgente di quanto normalmente si sia portati a pensare.
Giulio Bertagna e Aldo Bottoli


Voluto dal Comune di Lissone e realizzato con un lavoro di oltre sette mesi da Progetto Lissone spa,”Osservatorio Colore Interni – Fondazione Colore Brianza” avrà sede nell’ex Deposito FS della Stazione di Lissone, all’interno di una architettura di archeologia industriale recuperata attraverso una ristrutturazione finanziata con fondi pubblici e privati.