Porte in acciaio

Testo di Antonella Minopoli, Luca Mòsele

Nei serramenti l'acciaio è impiegato sotto forma di profilati speciali per telai e di lamiere di vario spessore per i tamponamenti.
I profilati di acciaio sono adatti a ricoprire luci elevate, utilizzati soprattutto in edifici industriali, risultano vantaggiosi dal punto di vista economico, sono indeformabili e, se muniti di opportune guarnizioni, assicurano una buona tenuta d'aria. Il maggiore inconveniente è dato dall'ossidazione del metallo, per cui necessitano di opportuni trattamenti di protezione, nonché bisogna tener presente la notevole dilatazione termica dell'acciaio.

Il valore di un componente d'acciaio è dato anche dalla qualità del suo trattamento superficiale, necessita quindi di una difesa che può essere realizzata attraverso una protezione passiva, una protezione galvanica, cataforesi e zincatura. La verniciatura invece è un processo composto di quattro differenti fasi: sgrossatura, preparazione della superfice mediante trattamento chimico, primo strato sottile detto di fondo per ancorare la vernice al metallo, secondo strato di finitura che conferisce il colore e completa la protezione.

L'acciaio è impiegato anche per le ferramenta, ossia per tutte quelle parti metalliche di sostegno, di collegamento e di manovra. Esse devono essere scelte con attenzione a secondo del tipo d'infisso, perché da esse dipende la buona riuscita dell'infisso stesso. I dispositivi metallici, quali cerniere, devono essere di tipo pesante e con notevoli spessori, nonché realizzati con metalli inossidabili, in modo da non subire ruggine, o con ottoni e con leghe leggere di alluminio. 

Clicca per approfondire 
Profilati

CONDIVIDI
Articolo precedentePorte in materiali misti
Articolo successivoCaratteristiche generali