Proprietà

Testo di Luciano Cannas

Le proprietà inerenti alle pavimentazioni resilienti sono legate all'aspetto degli elementi, la conformazione della superficie e alle caratteristiche prestazionali.
In commercio è possibile reperire prodotti con finiture liscia o corrugate. La tipologia corrugata può presentarsi con rilievi distribuiti in diversi motivi geometrici e vengono scelti per limitare la scivolosità.

Gli elementi per pavimentazioni resilienti risultano leggeri e maneggevoli poiché hanno uno spessore molto contenuto che permette una facile posa in opera anche in ambienti dove è presente un preesistente rivestimento purché siano uniformi e planari. Questo permette l'utilizzo anche nelle ristrutturazioni senza che vi sia un aggravio nel del carico nelle strutture.

Grazie alla facilità di poter essere sagomato è possibile l'impiego del materiale resiliente per pavimentare superfici curve o irregolari. Può inoltre essere utilizzato lungo le pareti perimetrali come battiscopa senza soluzioni di continuità.
Inoltre ha la capacità di assorbimento dell'acqua molto basso caratteristica che permette una maggiore facilità di pulizia del pavimento.

Presentano una buona resistenza all'usura, all'abrasione, alle sollecitazioni e alle graffiature caratteristica che migliorano con prodotti che con spessori più elevati. In generale hanno una durevolezza inferiore rispetto alle altre pavimentazioni come quelle in materiale lapideo che risultano essere più costose.

La maggior parte delle pavimentazioni resilienti garantiscono una resistenza al fuoco molto alta - classe I - rendendola adatta negli ambenti dove è più probabile che si verifichino le condizioni per la combustione e la propagazione di incendi.

Fonte testo: A. Boeri, Sistemi di Pavimentazione, Ed. Hoepli 2001, Milano

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaratteristiche generali
Articolo successivoCampi di utilizzazione