Residenziale e di accoglienza

A differenti tipi di ambienti corrispondono differenti modi di concepire l'illuminazione d'interni. 
A grandi linee è possibile distinguere tre tipologie ambientali, a cui corrispondono peculiari obiettivi funzionali, tecnici ed estetici:
- ambito residenziale, turistico e dell'accoglienza
- ambito lavorativo
- ambito espositivo e commerciale

Si rimanda l'illuminazione degli spazi lavorativi, museali e commerciali, alle relative sezioni, poichè richiedono maggiori approfondimenti.

L'illuminazione dell'ambiente domestico va progettata considerando i modi, lo stile, le abitudini e i gusti dei suoi abitanti; considerando poi lo stretto legame tra illuminazione e arredamento, è logico che nella scelta degli apparecchi di illuminazione influisca la dimensione oggettuale degli stessi.
In una casa sono presenti diversi tipi di spazi, a cui corrispondono specifici tipi di illuminazione:
- soggiorni, sale, salotti e zone livig, che rispondeno a molteplici funzioni, richiedono la massima flessibilità d'uso che viene data dalla possibilità della regolazione del flusso luminoso e dell' accensione di lampade differenti
- cucine, in cui si possono utilizzare luci loclizzate sui piani di lavoro e nei contenitori attrezzati per cucinare, una luce di base, o generale, per tutto l'ambiente e una luce localizzata nella zona pranzo
- bagno, il luogo dedicato, non solo alla cura del corpo ma anche, soprattutto nella cultura attuale, alla ricerca del benessere psicofisico; è necessaria quindi una visione dettagliata e veritiera, specialmente nella zona lavabo-specchio (doce ci si lava, ci si trucca e ci si rade), e un'atmosfera idonea al rilassamento e alla rigenerazione
- camera da letto, che ha diverse caratteristiche se è per i bamini o ragazzi (quindi anche zona di gioco o di studio), padronale o per persone anziane

Per quanto riguarda alberghi, hotel, e luoghi turistici o di accoglienza in genere, è di primaria importanza considerare l'aspetto psicologico che la luce artificiale rispetto a quella diurna:il cliente avverte l'esigenza di soggiornare in luoghi sicuri, protetti e confortevoli, ma anche rilassanti.
In ogni caso la molteplicità delle funzioni attribuite a questi spazi fanno riferimento non solo a coloro che consumano l'ospitalità (i clienti), ma anche chi lavora in questi ambiti.

Discorso a parte merita l'illuminazione interna di chiese e luoghi di culto, in cui è assolutamente indispensabile analizzarne preventivamente, le funzioni e le simbologie. Inoltre spesso un chiesa è un'opera d'arte architettonica che contiene altre opere d'arte le cui immagini sono impresse nella memoria collettiva, e quindi che necessitano di una particolare illuminazione.
La luce deve aiutare i fedeli a mantenersi in preghiera, enfatizzando i siboli sacri intorno a cui si svolge la liturgia.

Clicca per approfondire
a incasso
a soffitto
a parete
da tavolo
da pavimento
proiettori

CONDIVIDI
Articolo precedenteMusei
Articolo successivoProiettori