Sottofondi

Testo di Luciano Cannas

I materiali resilienti devono essere appoggiati in un piano regolare e resistente in maniera uniforme. Poiché il materiale del rivestimento non è dotato di rigidità sufficiente a garantire un piano di appoggio rigido, la funzione deve essere svolta dal sottofondo.

Il sottofondo è costituito da uno strato di irrigidimento formato da un massetto di calcestruzzo armato con rete elettrosaldata e livellato in superficie in modo tale da ottenere la maggiore planarità possibile.
Per pavimenti in materiale resiliente è necessario che vi sia anche un altro strato composto da materiale isolante contenente la distribuzione degli impianti attraverso uno strato impermeabilizzante per garantire una sufficiente coibentazione.

I materiali resilienti vengono successivamente incollati attraverso uno strato adesivo al massetto.

Se i pavimenti tradizionali rispettano i requisiti di planarità, di rigidità e uniformità, possono anche costituire il sottofondo per questo tipo di pavimenti.

Fonte testo: A. Boeri, Sistemi di Pavimentazione, Ed. Hoepli 2001, Milano

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaratteristiche generali
Articolo successivoCampi di utilizzazione