Tipologie degli apparecchi di illuminazione

Testo di Giovanna Moraglia

Il progetto d'illuminazione per gli interni non dovrebbe mai partire dalla scelta degli apparecchi illuminanti, come invece spesso avviene, ma deve essere il risultato di analisi e indagini attente, al fine di assicurare una distribuzione della luce adatta all'uso desiderato per quantità e qualità. A un progetto preliminare che determina una soluzione possibile è bene affiancare una verifica puntuale delle condizioni di comfort.
Gli apparecchi d'illuminazione, oltre che per il tipo di emissione luminosa (diretta, indiretta, diffusa ecc.), sono classificabili per tipologie, secondo il modo di collocarsi nell'ambiente e nello spazio.
Queste divisioni tradizionali, tuttavia, poco si adattano ai prodotti delle nuove generazioni che presentano un'ampia varietà di ottiche, di distribuzioni luminose e di articolazioni di gamma, offrendo pertanto campi applicativi multipli, innovazioni d'uso, strutturali e morfologiche.

Tipologie di architettura 

  • RESIDENZIALE E DI ACCOGLIENZA     
  • COMMERCIALE 
  • UFFICI 
  • MUSEALE ESPOSITIVA 
  • SPORTIVA
  • ESTERNI  
  • AREE VERDI
  • Tipologia di apparecchi

  • A INCASSO
  • A SOFFITTO
  • A PARETE
  • DA TAVOLO 
  • DA PAVIMENTO
  • PROIETTORI  
  • SU PALO
  • Clicca per approfondire gli argomenti

    CONDIVIDI
    Articolo precedenteIlluminare gli ambienti
    Articolo successivoApparecchi a incasso