Ufficio

Autore testo: Manuela Ena

Impianto fondamentale

Negli edifici con prevalente destinazione abitativa è sempre più frequente la coesistenza di unità adibite ad uso ufficio.
La Guida CEI 64-50 prende in considerazione gli uffici normalmente ricavati da appartamenti, in particolare del tipo mono-bilocale dotati di ingresso e servizio. Sono esclusi, per la complessità impiantistica, gli uffici di notevole estensione superficiale, con pareti mobili, distribuzione a pavimento, con zoccoli attrezzati, ecc. Per quanto concerne l'ingresso valgono le stesse raccomandazioni previste per l'appartamento residenziale con l'avvertenza dì potenziare le predisposizioni telefoniche prevedendo, oltre a 3 scatole unificate Telecom interconnesse, un primo punto telefono e possibilmente una tubazione con rispettivi punti terminali da destinarsi a circuiti telematici.
Inoltre potrebbe essere opportuno dotare il centralino dì un Salvavita per correnti pulsanti unidirezionali in considerazione del particolare tipo di utilizzatori elettronici impiegati (computer).
Per il locale servizi ci si deve attenere alle prescrizioni della Norma CEI 64-8/7 viste per il locale bagno. Lo studio si differenzia dai comuni locali per i più elevati livelli di illuminamento (200-300 lux) che richiedono l'installazione di lampade ad alta efficienza (tubi fluorescenti).
Occorrono gruppi di due o tre prese di corrente in prossimità delle scrivanie per l'alimentazione di macchine da scrivere, computer, fotocopiatrici.
 
Impianto completo ad alta funzionalità
Il problema della flessibilità nella disposizione delle scrivanie può essere vantaggiosamente risolto impiegando, anche nei piccoli uffici, il sistema di distribuzione con cavi a sezione piatta con posa sottomoquette senza l'impiego di canalizzazioni e quindi completamente indipendente dalle strutture edili.
I cavi fanno capo a torrette modulari componibili sulle quali possono essere montati gli apparecchi modulari delle serie civili o le prese telefoniche unificate Telecom.
In questi ambienti, l'esteso utilizzo di macchine per ufficio rende consigliabile la protezione delle prese con il salvavita ad altissima sensibilità (10mA).
E' inoltre opportuno proteggere tali macchine dalle sovratensioni transitorie mediante prese con scaricatore incorporato.
La vasta gamma di connettori EDP consente una perfetta integrazione ed armonizzazione dell'impianto elettrico con la rete di trasmissione dati. L'orologio elettronico completa la dotazione del locale.
 
Bibliografia:
G. Bellato, Impianti elettrici negli edifici civili, Consted S.r.l. Edizioni Tecniche, Milano, 1993.
V. Gieri, Organizzazione e costruzione, Il sole 24 ore S.p.a. Pirola, Milano, 1999.
V. Carrescia, Fondamenti di sicurezza elettrica, Hoepli, 1984.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBagno
Articolo successivoCantine