applicazioni – Presentate in rassegna una selezione di applicazioni utili per gli architetti.

Tool di progettazione

AutoCAD 360 by Autodesk Inc
Autodesk ha recentemente ampliato AutoCAD 360 (conosciuto come AutoCAD WS), una linea di applicazioni web e mobile per il disegno e la documentazione estremamente semplici da utilizzare, che permettono di visualizzare, creare, modificare e condividere i disegni, in qualunque momento e da qualsiasi luogo.

iTracer HD by Fabio Policarpo
Si tratta di un vero e proprio programma di modellazione e rendering, organizzato intorno a un ambiente vuoto nel quale è possibile inserire primitive geometriche (cubo, sfera, cilindro e cono), oppure mesh ottenute per estrusione di un profilo o per rivoluzione intorno a un asse o, infine, oggetti importati in formato 3ds. Ogni oggetto è liberamente modificabile lungo uno dei tre assi cartesiani e posizionabile nello spazio tridimensionale in modo assai preciso, grazie alla presenza di un comodo sistema di snap (che gestisce posizione, rotazione con angoli determinati e scala). Due tipologie di illuminazione (Omni e Spot) permettono di dare luce alla scena e un completo set di materiali consente di testurizzare il tutto. Grazie alla presenza di due telecamere (oltre alle consuete vedute ortogonali) è poi possibile inquadrare il set virtuale con precisione per effettuare il rendering in ray-tracing, in grado di calcolare trasparenze, rifrazioni, riflessioni, ombre morbide e nette. L'immagine prodotta (calcolata sino a una dimensione di 1.536 pixel) si può copiare e incollare in qualsiasi applicazione, esportare nella libreria di immagini dell'iPad o inviare via mail. Anche la scena tridimensionale si può inviare via e-mail, conservando il formato proprietario o convertendola nel più comune 3ds. iTracerHD è stabile, velocissimo in fase di rendering anche in presenza di numerosi oggetti e in grado di produrre scene assai complesse, grazie a funzioni come Duplica o Raggruppa, che permettono di maneggiare modelli composti da sotto-elementi con grande facilità. L'integrazione con il tablet Apple è ottima: si usano sino a tre dita per gestire la scena, ruotarla, spostarla e ingrandirla e si acquista in pochi secondi agilità e scioltezza, grazie anche a un'interfaccia razionale e ben organizzata. Il programma effettua delle esportazioni pulite, che consentono di importare il proprio operato tridimensionale in programmi desktop, conservando materiali, luci e telecamere. Ci auguriamo che lo sviluppatore continui ad aggiungere nuove funzioni: si sente la mancanza di un editor di texture nel quale importare immagini bitmap.

Verto Studio 3D by Michael L. Farrell
Nelle intenzioni del programmatore Michael Farrell, Verto Studio 3D è un modellatore tridimensionale destinato a rivaleggiare con programmi 3D professionali per i computer da tavolo. In effetti, il programma si presenta con una veste estremamente professionale e con molte funzioni che rendono il suo apprendimento non proprio immediato. La schermata di avvio propone se iniziare la sessione di lavoro con l'importazione di un oggetto in formato obj attraverso il file sharing di iTunes o se partire da una scena completamente nuova. In questo caso si può procedere inserendo primitive geometriche o particolari oggetti, come Terreni basati su immagini fotografiche o forme estruse basate su schizzi disegnati liberamente nello spazio in punta di dito. Una volta inserito, scalato, ruotato e posizionato, qualsiasi oggetto tridimensionale potrà essere modificato, grazie all'apposita modalità Edit, agendo sui suoi vertici o sui poligoni. In modalità Edit, l'intera interfaccia si modifica: gli oggetti diventano verdi e compare una barra con numerosi parametri. È poi possibile texturizzare i modelli tridimensionali ricorrendo a due tipi di proiezione: Spherical o Screen. Si può ricorrere a immagini all'interno dell'applicazione, provenienti dalla propria libreria di foto o, per i possessori di iPad 2, acquisibili direttamente attraverso una delle due telecamere del tablet. Anche nel caso delle texture si può intervenire in profondità agendo sulle coordinate UV del materiale associato a un oggetto. Ciò è assai utile in caso di importazione di oggetti complessi che abbiano delle texture map già assegnate. Il lavoro eseguito nell'applicazione può essere esportato in formato obj (con tanto di texture) e inviato via e-mail. Verto Studio 3D è un programma davvero interessante, potenzialmente assai utile come "estensione" mobile del proprio programma di modellazione desktop: è infatti impagabile la possibilità di importare un modello, lavorarci in mobilità ed esportarlo verso il proprio programma 3D preferito per finalizzarlo. A nostro avviso il prezzo è elevato rispetto alla media delle offerte presenti sull'App Store, soprattutto perché l'applicazione presenta delle lacune assai vistose, come la mancanza di un sistema di snapping e l'impossibilità di effettuare dei rendering avanzati (con ombre portate e riflessioni, per esempio).

Finger3D HD by Gianluca Natalini
Si tratta di un modellatore tridimensionale poligonale basato su primitive geometriche. Si parte con sfere, coni, cubi o superfici e si modella selezionando vertici o facce tridimensionali. Sono a disposizione i principali strumenti per la modellazione poligonale: estrusione perpendicolare alla faccia 3D o obliqua, strumento di suddivisione per ricavare più poligoni da un poligono selezionato, selezione dei vertici, funzioni di rivoluzione, eccetera. È possibile operare sia nella vista tridimensionale che nelle classiche proiezioni ortogonali. Finger3D HD trasferisce su iPad un approccio piuttosto "tecnico" e poco intuitivo, tipico di alcuni programmi di modellazione 3D desktop di vecchio stampo: non è possibile lavorare in modalità panoramica (il programma funziona solo tenendo l'iPad in verticale), alcune funzioni sono possibili solo nelle viste ortogonali e, infine, l'interazione con le gesture è molto limitata. Nonostante la grande potenza e la capacità di importare ed esportare la geometria in formato obj, il programma rimane piuttosto rigido e non esalta le capacità grafiche del tablet Apple.

iSculptorHD by Lost Pencil Animation Studios Inc.
iSculptorHD è un modellatore poligonale con un approccio molto semplice e pulito al 3D. La finestra di startup propone una lista di primitive tridimensionali dalle quali partire per poi passare alla modalità Edit. Qui è possibile compiere numerose operazioni sui vertici e sui poligoni per dare vita a modelli tridimensionali anche assai complessi. Per importare ed esportare file 3D dall'iPad al proprio Mac è necessario installare iSculptorNet, un'applicazione gratuita scaricabile dal sito dello sviluppatore (www.lostpencil.com). L'interfaccia di iSculptorHD è ben congegnata e permette una discreta interazione grazie a una trovata molto riuscita: i bordi dello schermo dell'iPad diventano degli slider tramite i quali ruotare l'oggetto da modellare in verticale e orizzontale. Ciò consente di impugnare il tablet con due mani e navigare nello spazio 3D molto agilmente. La palette degli strumenti di modellazione, poi, è di tipo flottante, dunque posizionabile a piacimento nello schermo. Selezionato uno strumento nella linea di icone superiore si "dischiudono" le relative sotto-funzioni nella riga inferiore: ciò consente di limitare la presenza di icone e contenere, così, le dimensioni degli strumenti. Sebbene la curva di apprendimento di iSculptorHD sia piuttosto ripida, il programma è davvero potente e flessibile e il supporto (guida in inglese e tutorial), aiuta a prendere velocemente confidenza con le numerose funzioni a disposizione.

123D Sculpt by Autodesk Inc.
Rilasciato proprio mentre scriviamo questo articolo, 123D Sculpt  è la proposta Autodesk per la modellazione organica su iPad. Una raffinatissima interfaccia e una grafica mozzafiato ci permettono di selezionare un oggetto di base da cui partire, scegliendo tra Creatures, Geometry e Objects. Operata la scelta, si entra nell'ambiente di scultura vero e proprio, che permette di selezionare strumenti come Pull, Wax, Bulge, eccetera, in grado di modificare l'oggetto tridimensionale come se fosse di argilla. L'interazione tra le nostre dita e il software è estremamente fluida e naturale. Tutto viene mostrato in tempo reale e in modalità ombreggiata. Oltre a scolpire e plasmare è possibile dipingere sugli oggetti tridimensionali potendo attingere da una serie di pennelli dalle forme più svariate. È presente, infine, una geniale modalità, definita Image Rub, con la quale proiettare immagini sulla superficie dei modelli tridimensionali: si possono utilizzare immagini presenti nella libreria interna, fotografie provenienti dall'archivio del nostro iPad o foto riprese con le telecamere del nostro tablet. L'immagine selezionata compare in trasparenza sullo schermo, si posiziona dietro di essa il modello tridimensionale e la si "trasferisce" come un tatuaggio. Impressionante. 123D Sculpt ha una guida in linea davvero ben fatta, uno Store dal quale acquistare nuovi modelli, un sito navigabile senza lasciare l'applicazione e un sistema di suggerimenti che rendono l'esperienza di modellazione davvero piacevole. Le sculture digitali ottenute possono essere salvate come immagini o filmati e condivise via mail, Facebook, Flickr, Photo Library e via dicendo. Peccato che in questa prima release non sia possibile esportare il modello tridimensionale in alcun modo né importare all'interno dell'App dei modelli personali… speriamo di vedere implementata questa funzionalità in futuro. Al momento, 123D Sculpt è assolutamente da scaricare e provare, anche perché, conviene sottolinearlo, è completamente gratuito.

iDough! HD by CrateSoft
Si tratta di un'applicazione per la scultura digitale di tipo organico. Semplicissima e intuitiva, permette, partendo da una sfera, di ottenere forme di qualsiasi tipo agendo come se si maneggiasse dell'argilla. Per ogni strumento è possibile definire forza d'azione e diametro con due semplici cursori. È disponibile una funzione "simmetria" per operare su un lato e lasciare al programma la possibilità di agire specularmente. Una volta concluso il proprio lavoro è possibile inviarlo via mail in formato obj. Interessante la possibilità di scaricare una versione gratuita, che si differenzia da quella a pagamento perché ogni sessione di modellazione può durare solo cinque minuti. iDough! HD è il modellatore organico che tutti possono utilizzare e con il quale si possono compiere i primi passi nel mondo della scultura tridimensionale digitale, ottenendo risultati immediati e gradevoli.

Homestyler by Autodesk Inc
Autodesk, Inc. (NASDAQ: ADSK) presenta Autodesk Homestyler, una nuova app gratuita per iPad per la progettazione creativa della casa, che permette all'utente di combinare modelli 3D, ad alta qualità, di prodotti dei più famosi brand con le foto dei loro spazi abitativi interni. Inoltre, l'app permette all'utente di accedere a una comunità di progettisti e appassionati di design per condividere le idee e trarne ispirazione.

Archipelis3D HD by Archipelis
Secondo lo sviluppatore si tratta del primo modellatore 3D per iPad. Caratterizzata da un approccio realmente rivoluzionario, questa applicazione consente di creare un oggetto organico tridimensionale semplicemente tracciando a mano libera un contorno direttamente su una foto importata. Magicamente, il risultato è un modello già texturizzato visionabile da qualsiasi angolazione. Divertente e facile da utilizzare, richiede una certa pratica per produrre risultati soddisfacenti. Il programma è in grado di esportare in formato VRML. Tra le caratteristiche più curiose, la possibilità della visione stereoscopica con occhialini rosso/ blu e il programma complementare Archipelis Designer, installabile su computer, grazie al quale salvare il proprio operato in differenti formati 3D. Viene anche citata la possibilità di inviare il proprio modello 3D in automatico allo sviluppatore per ordinare una stampa tridimensionale, ma i nostri tentativi non hanno dato alcun esito. Archipelis3D HD è sicuramente un'applicazione da provare, ma conviene attendere un prossimo aggiornamento poiché con l'attuale versione 1.04 abbiamo sperimentato non pochi crash in fase di test.

iGlass 3D by Bumbletech
Includiamo nel nostro elenco questo piccolo programma che nell'App Store viene inserito, al contrario di quelli sino a qui elencati, nella categoria Intrattenimento. Si tratta di un modellatore che simula il lavoro di un vetraio: all'apice di una canna è posizionata una "bolla" di vetro incandescente alla quale potremo conferire la forma che più ci aggrada, simulando la tecnica del vetro soffiato. Potremo far girare la nostra scultura e, con opportuni arnesi (tipici dei maestri vetrai) procederemo a scolpire. Curiosa la possibilità di soffiare nel microfono dell'iPad per aumentare il volume della bolla di vetro. Una volta ultimato il lavoro potremo raffreddare virtualmente l'opera in vetro per renderizzarla e salvarne degli scatti fotografici. Sostanzialmente inutile, iGlass 3D ci è comunque piaciuta poiché rappresenta una trovata geniale che ben sfrutta le capacità del tablet della Mela, coniugando la più avanzata tecnologia elettronica con un'arte secolare, quale è quella del vetro soffiato. Dettaglio non trascurabile: una parte dell'esiguo costo di iGlass viene devoluta a Glass Root, un laboratorio artigianale di Newark, NJ, che dal 2001 a oggi ha insegnato l'arte vetraria a oltre 3.400 ragazzi.

TreeSketch by Algorithmic Botany
È questa, a nostro modesto parere, l'applicazione di modellazione tridimensionale più sorprendente in assoluto tra quelle testate. Si tratta, in definitiva, di un modellatore di vegetazione evoluto in grado di dare forma a vegetazioni arboree assai complesse. Si parte da un germoglio e, semplicemente trascinando un dito sullo schermo dell'iPad, si dà origine al "miracolo della crescita": in tempo reale e in modalità shading (con tanto di texture sia per tronchi e rami sia per foglie) TreeSketch genera una pianta tridimensionale, visionabile da qualsiasi punto di vista semplicemente facendo scorrere le dita sugli slider posti alla base dello schermo. Il programma riconosce il multi-touch, modalità in cui potremo generare, per esempio, piante dall'andamento spiraliforme facendo ruotare lo schermo con un dito e tracciando con l'altro il fusto in verticale… pazzesco! Una volta data la forma desiderata potremo approfondire la modellazione scegliendo il tipo di foglia (ben 9 tipologie), la texture per il tronco e i rami, così come le regole generali per l'andamento di crescita. Attraverso schemi interattivi, davvero ben congegnati, potremo, per esempio, decidere l'andamento dei rami, la loro sensibilità alla luce e altre regole molto sofisticate. Sarà possibile, tramite l'apposito slider, far crescere o decrescere interattivamente l'intera pianta o decidere di ingrossare o assottigliare un singolo ramo. Ogni modello tridimensionale creato può essere esportato in formato fbx (con texture salvate separatamente) attraverso iTunes file sharing. L'interfaccia di questa app è assai pulita ed elegante, con menu ben disegnati e con la possibilità di operare a tutto schermo facendo scomparire palette e pulsanti. Lodevole è anche la guida in linea, con link a video tutorial molto utili. A nostro avviso, TreeSketch può benissimo reggere il confronto con programmi desktop dedicati dal costo di centinaia di euro, vincendo a occhi chiusi per qualità e convenienza: il programma è, infatti, gratuito.

Cubits by Distrust Simplicity
L'iPad può essere impiegato proficuamente non solo per modellare, ma anche per gestire l'enorme quantità di risorse tridimensionali presenti nella Rete. In questa sua veste, il tablet Apple può ben comparire sulle scrivanie dei professionisti del settore come strumento dedicato all'esplorazione e archiviazione 3D. Questo è il compito, per esempio, che svolge Cubits, un'intelligente App che permette di esplorare l'immenso archivio tridimensionale di Google Warehouse inserendo criteri di ricerca, compreso un interessante Nearby che localizza la posizione dell'iPad e propone modelli tridimensionali vicini per posizione geografica. Cubits permette di visionare il modello in 3D, potendo scegliere differenti livelli di dettaglio ed eventualmente salvando nel proprio archivio i modelli scaricati. Ovviamente, per i modelli geolocalizzati, il programma fornisce la posizione su una mappa interna o passando a Mappe, applicazione dedicata presente di default sull'iPad.

3DVIA Mobile HD by Dassault Systemes
Questa app trasforma l'iPad in uno strumento di gestione e condivisione di migliaia di modelli tridimensionali di alta qualità pubblicati sul sito www.3Dvia.com. Il programma è in grado di leggere e gestire oltre trenta formati - tra cui 3ds, dae, obj, iges, step - pertanto consente di esplorare in 3D anche modelli mutuati dal mondo dell'industrial design. Una volta iscritti al sito creando un account personale, è possibile caricare i propri modelli 3D online e visualizzarli in qualsiasi parte del mondo attraverso il proprio tablet. In questo caso 3DVIA Mobile HD si trasforma in un potente e unico strumento di presentazione dei propri lavori. L'interfaccia dell'applicazione è davvero ben progettata e tutto si gestisce fluidamente attraverso una o due dita, ricorrendo alle gesture Apple. È possibile, infine, esportare un'immagine renderizzata del modello visualizzato sia su Facebook, sia via Mail o direttamente nella propria libreria di foto.

i3D by University Joseph Fourier
A dir poco unica nel suo genere, i3D è un'app sviluppata dall'Università Joseph Fourier di Grenoble nell'ambito della ricerca sui sistemi di visualizzazione 3D senza l'ausilio di occhiali speciali e senza "sdoppiamento" stereoscopico. In questo ambito, si è fatta strada la tecnica HCP (Head-Coupled Perspective) che consente di ottenere una visione 3D monoculare tracciando la posizione del nostro viso in tempo reale attraverso la telecamera frontale dell'iPad e modificando in maniera coordinata l'immagine. Il risultato è sorprendente e i3D ci propone differenti immagini che enfatizzano l'effetto stereoscopico. È necessario essere in un ambiente ben illuminato, per consentire il tracciamento corretto del volto; seguendo i suggerimenti e i passi progressivi che ci vengono proposti potremo fare esperienza della visione tridimensionale: lo schermo dell'iPad sembrerà "sfondarsi" e le immagini emergeranno con una profondità incredibile. Un brevetto depositato indica che Apple sta lavorando a una tecnologia per la visione tridimensionale senza l'uso di occhiali speciali… sarà forse questo il futuro dell'iPad?

AutoCAD WS by Autodesk Inc.
Lanciata nel settembre 2010 quasi contemporaneamente al rientro di AutoCAD sulla piattaforma della Mela, questa app permette di operare su file DWG e DXF in modo nativo. Al primo lancio, AutoCAD WS richiede la creazione di un account indispensabile per accedere allo spazio cloud nel quale salvare i propri lavori e condividerli con altri collaboratori. Sebbene nato per essere utilizzato online, il programma permette di salvare una copia del proprio lavoro direttamente sul dispositivo mobile per poter operare anche in assenza di connessione a Internet. AutoCAD WS consente di visualizzare tutti gli aspetti di un file DWG, inclusi layer e riferimenti esterni, sfruttando le peculiari gesture Apple per compiere veloci panoramiche e zoomate. Non solo: AutoCAD WS permette di modificare il file con strumenti di disegno, quotature, testi e annotazioni e, cosa ancor più interessante, di condividere il proprio operato con altri utenti che, simultaneamente, possono lavorare online sul medesimo file, riuscendo a visualizzare immediatamente le variazioni apportate da tutti. Si tratta, evidentemente, di un'app assolutamente indispensabile per chiunque si occupi di disegno CAD e che necessiti di uno strumento portatile, veloce e gratuito per la "progettazione in mobilità".

cadTouch by neoDev
Nato per iPhone, cadTouch R3 è stato completamente riprogettato per iPad e rappresenta una soluzione completa per il disegno tecnico di tipo architettonico o di tipo meccanico. L'interfaccia è originale e ben progettata, grazie all'organizzazione dei numerosi strumenti in poche palette ordinate e di facile leggibilità: una Tool Bar posta alla sinistra, una Edit Bar posta all'estrema destra e una Bottom Bar alla base dell'iPad sono le uniche risorse con le quali disegnare. L'app sfrutta pienamente il sistema multi-touch e le gesture e, in combinazione con l'ampia superficie offerta dal tablet Apple, è assai precisa anche nelle misurazioni, grazie a un sistema di snap che guida costantemente la mano del disegnatore.  cadTouch R3 supporta i formati DWG e DXF e, grazie alla condivisione file via iTunes, è in grado di importare ed esportare i file.

CARTOMAP CAD by ANEBA Geoinformatica, SL
Stando a quanto afferma Aneba Geoinformatica, la software house che l'ha sviluppato, CARTOMAP CAD è il solo e unico programma presente nell'App Store in grado di creare, leggere, modificare, salvare, ricevere e spedire DWG e DXF direttamente dal proprio tablet: si può sfruttare iDisk, Dropbox, Mail o qualsiasi storage WebDAV compatibile per poter inviare o ricevere il proprio lavoro. Massima libertà, dunque, per lavorare in sicurezza ovunque, sfruttando i 140 strumenti messi a disposizione. L'interfaccia di CARTOMAP CAD non è certamente facile: data la mole di funzionalità e strumenti esistenti, accade spesso che una stessa entità geometrica sia realizzabile in differenti modi; un comodo aiuto in linea e numerosi tutorial online, tuttavia, rendono l'apprendimento meno ripido del previsto.

Home Design 3D - For iPhone - FREE by Anuman
È forse l'applicazione CAD che più si avvicina alla filosofia del tablet della Mela: rendere intuitivo e immediato un software che altrimenti richiederebbe parecchia dedizione e competenza. Home Design 3D, in effetti, è un vero e proprio CAD 2D/3D in grado di facilitare il disegno bidimensionale di un appartamento osservando immediatamente il risultato anche in tre dimensioni. Con 72 MB, il programma mette a disposizione del progettista una sterminata libreria di porte, finestre, scale, mobilio e texture: sarà sufficiente selezionare un elemento e trascinarlo su un muro o all'interno di un ambiente per vedere in tempo reale il modello tridimensionale, renderizzato in modalità ombreggiata con colori e materiali. Home Design 3D non permette di importare o esportare in formati standard, tuttavia rappresenta a nostro avviso un'interessante applicazione che potrebbe rivelarsi assai utile per chiunque volesse cimentarsi nell'arte della progettazione e dell'arredo.

FingerCAD HD by Gianluca Natalini
Si definisce come la prima applicazione di disegno tecnico assistito "con dita", questo programma CAD espressamente progettato per il tablet Apple. Si tratta di un cad bi/tridimensionale apparentemente completo e versatile che, all'atto pratico, si dimostra però piuttosto difficile da maneggiare. Quello che viene considerato il suo punto di forza si rivela essere il tallone d'Achille: FingerCAD HD si vanta di replicare su iPad un programma desktop, ma proprio l'affastellamento di icone, funzioni, menu e sottomenu tipico di un programma "da tavolo" rende l'utilizzo in mobilità piuttosto scomodo, facendo rimpiangere mouse, schermo da venti pollici e tastiera fisica…

Floorplans by GreenTea Software LLC
Questa app è tra le più interessanti che abbiamo scovato tra le proposte CAD presenti sull'App Store. In pratica il principale scopo di Floorplans è coadiuvare il disegno di una pianta architettonica partendo da zero oppure da uno schizzo acquisito in formato PDF, JPEG o altro. Una volta caricato all'interno del programma, specifici strumenti di misurazione consentono di portare lo schizzo iniziale alla giusta scala, garantendo così che il successivo ricalco risulti perfettamente dimensionato. A questo punto è possibile aggiungere misure, elementi strutturali come scale, porte e finestre e mobilio selezionato tra le librerie predefinite. Floorplans è in grado di calcolare automaticamente le superfici di ogni ambiente e, una volta terminato il proprio disegno, garantisce l'esportazione in PDF, JPG o nel suo formato nativo. Il programma risulta ideale per arredatori e operatori del settore immobiliare, rivelandosi uno strumento indispensabile per produrre velocemente piante dettagliate ad alta risoluzione, dall'aspetto gradevole e dalla grande precisione.

iDesign by TouchAware Limited
iDesign è un programma di disegno vettoriale preciso e completo. All'apertura questa app si presenta con un foglio vuoto, privo di icone e strumenti. Cliccando, però, sulle frecce semi-trasparenti che caratterizzano gli angoli del disegno, si aprono palette specifiche che mostrano strumenti, colori e menu sensibili ricchi di opzioni; iDesign possiede strumenti completi e molto flessibili, che permettono di realizzare disegni vettoriali anche decisamente complessi, suddivisi in layer con possibilità di snap visivi sia a una griglia liberamente impostabile, sia ai punti notevoli di un oggetto vettoriale. Abbiamo trovato il programma stabile, anche se la risposta al tocco risulta un po' lenta persino su un iPad di seconda generazione. Help e suggerimenti live sono davvero ben realizzati e, sebbene il programma sia molto articolato, è possibile produrre ottimi lavori in pochissimo tempo. Si sente la mancanza di uno strumento per le quote, senza il quale è difficile redigere elaborati progettuali completi; iDesign permette di esportare il proprio lavoro in diversi formati, compresi PDF, SVG per Illustrator e JPEG. Lo scambio con il mondo esterno è assicurato attraverso l'impiego di Mail.

iDraw by Indeeo, Inc.
Disponibile per OS X e per iOS, iDraw è un potente programma di disegno vettoriale, sorprendente per completezza e versatilità. Al primo avvio, iDraw si presenta con una mini-guida che permette di padroneggiare in pochi semplici passi la gran parte degli strumenti disponibili. Chi è già abituato a usare programmi come Adobe Illustrator, troverà assolutamente naturale muoversi tra le palette e i menu di iDraw. Abbiamo apprezzato lo strumento per le quotature, lo zoom automatico che permette di agganciarsi con precisione ai punti notevoli di un oggetto, le originalissime soluzioni multi-touch come il tap con due dita, che consente il passaggio dallo strumento in uso alla modalità navigazione, grazie alla quale ci si sposta agevolmente nel disegno. Stabile e velocissimo nella risposta, iDraw, a nostro modesto parere, rappresenta la soluzione definitiva per il disegno vettoriale sia artistico sia tecnico e, al costo di appena sette euro, risulta un must per chiunque necessiti di lavorare in mobilità. Ci auguriamo che presto venga resa possibile l'importazione nel formato DXF o DWG, a oggi assente.

TouchDraw by Elevenworks LLC
Valida alternativa ai due programmi di disegno tecnico vettoriale già analizzati, TouchDraw  presenta tutti gli strumenti tipici di questa categoria, compreso un tool per la misurazione e quota di disegni tecnici. Caratteristica esclusiva, invece, è la presenza di una libreria di simboli appositamente progettata per la redazione di piantine bidimensionali e una libreria che coadiuva il progettista nella realizzazione di schemi e flow-chart di grande impatto visivo.

Photo Measures by Big Blue Pixel Inc.
L'iPad può essere usato in sostituzione di un desktop o può assistere il lavoro del progettista in operazioni "di servizio", per le quali il computer è troppo ingombrante. Il caso più tipico è quello di un rilievo architettonico. Photo Measures nasce con l'intento di aiutare il professionista nell'annotare misure in modo veloce per un primo approccio al rilievo. Grazie alla fotocamera di iPad 2, diventa facile e intuitivo scattare una foto sulla quale annotare le misure di rilievo, tracciando linee e inserendo annotazioni per la futura redazione dei progetti. Il programma permette di zoomare per riuscire a misurare anche dettagli molto piccoli ed esportare i propri appunti fotografici via e-mail o direttamente nella libreria fotografica del proprio tablet. Comoda la possibilità di attribuire stili e colori alle varie annotazioni, per meglio organizzare il proprio operato.

My Measures & Dimensions PRO by SIS software
Semplice e quasi indispensabile, questa app coadiuva il rilievo architettonico in modo molto intuitivo, permettendo di annotare appunti e misure direttamente su una foto ripresa tramite l'iPad. Rispetto ai prodotti concorrenti, My Measures and Dimensions PRO possiede un set di strumenti speciali per calcolare volumi, aree o sommatorie di misure.

iBeams by Soaring Kite Software
Inseriamo questa utility per ingegneri strutturisti come esempio di creatività e flessibilità che il tablet della Mela offre a chi voglia cimentarsi nella progettazione di app; iBeams aiuta gli ingegneri nel calcolo strutturale, mostrando esempi di aste vincolate in vario modo e calcolando, in base alle misure arbitrariamente inserite, taglio, flessione e momento d'inerzia. Semplice ed efficace.

TurboViewer by IMSI/Design, LLC
TurboViewer supporta in modo nativo i file DWG 2D o 3D. Sviluppato in ben quindici lingue, questo "visore" di file è molto veloce e presenta un'interfaccia ben disegnata che sfrutta efficacemente il multi-touch dell'iPad. Con la versione X; al costo di 1,59 euro, è possibile utilizzare lo schermo pieno (senza il banner pubblicitario) e la modalità di visualizzazione ombreggiata.

vueCAD by Titansan Engineering Inc.
Si tratta di un visualizzatore espressamente pensato per il design industriale e, in generale, della progettazione 3D. vueCAD permette di caricare su iPad modelli 3D in formato nativo, visualizzandoli in modalità ombreggiata, annotando eventuali cambiamenti e condividendo gli appunti via e-mail. I formati STEP, CATIA V5 e V4, PRO/E, IGES, VDA-FS, CGR, JT e STL sono supportati con l'acquisto in-App dei rispettivi moduli, a partire da 79,99 euro. Molti di questi formati non sono supportati nemmeno dalla maggior parte dei programmi CAD esistenti su OS X, quindi vueCAD può risolvere non pochi problemi a chi si confronta con l'industrial design e i suoi formati proprietari.

Google SketchUp Cookbook by O'Reilly Media, Inc.
Cookbook
Google SketchUp va oltre le nozioni di base per esplorare le
caratteristiche complesse e gli strumenti che utilizzano i professionisti del design. Offre numerosi tutorial per risolvere problemi di progettazione comuni (e non così comune), con grafica a
colori dettagliate per guidare il vostro modo, e discussioni che spiegano altri modi per completare un compito.

Spectacularch! by Spectacularch!
L'applicazione, disponibile per ora in versione ios, è una delle prime in Italia del suo genere, essendo questo tipo di applicazioni dedicate agli studi professionali molto più comuni all'estero.
La particolarità di quest'app, che presto avrà nuove funzioni, è di non essere incentrata sulla sola visualizzazione dei progetti ma è soprattutto il backstage creativo/costruttivo che ne viene valorizzato; la progettazione diventa così un processo dinamico emozionale arricchito da immagini fotografiche accattivanti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUna partnership vincente
Articolo successivoGE Edison Award