Manutenzione dei sistemi

Testo di Paola Rochira

La manutenzione dei pannelli solari
Negli impianti solari a circolazione forzata è necessario far eseguire periodicamente la manutenzione ad imprese qualificate.
La pompa e la centralina elettronica che regola il flusso del liquido nel circuito primario devono essere sempre efficienti. Il blocco della circolazione può provocare l'ebollizione del liquido primario con danni anche gravi al pannello solare.
In caso di guasto alla centralina o di blocco della pompa del liquido, occorre coprire le superfici dei collettori solari e chiamare il tecnico. Anche in caso di prolungate assenza è consigliabile coprire i pannelli.
Gli impianti a circolazione naturale sono meno soggetti a malfunzionamenti, servono soltanto periodici controlli, che possono essere fatti direttamente dal proprietario, per verificare il corretto funzionamento dell'impianto. Il circuito primario di un sistema solare, pur essendo sigillato, può avere perdite accidentali, in questo caso occorre rabboccare il liquido con miscela antigelo.
Occorre anche controllare che la circolazione naturale non trovi ostacoli nel circuito. Se, ad esempio, il liquido dovesse diminuire per evaporazione dopo un lungo periodo di non utilizzo dell'acqua calda, si può formare una bolla d'aria che ostruisce il circuito. In questo caso è necessario intervenire per eliminare l'ostacolo direttamente o chiamando un tecnico.

Consigli pratici di manutenzione
- Controllare spesso il livello del liquido del circuito primario e, in caso di perdite accidentali, rabboccarlo con una miscela antigelo diluita in acqua.
- In previsione di assenze prolungate è opportuno coprire i pannelli per proteggerli dai raggi solari.
- Ispezionare i pannelli solari dopo lunghi periodi di non utilizzo e controllarne il funzionamento.
- Cambiare totalmente il liquido antigelo almeno ogni 5 anni.
- Una volta all'anno pulire dalla polvere le superfici dei collettori solari.
- Verificare ogni 3 anni l'anodo al magnesio del serbatoio.
- In caso di rottura accidentale del vetro del pannello, in attesa di sostituirlo, occorre subito proteggere il pannello dalla pioggia con un telo trasparente, in quanto la pioggia provoca un rapido e grave danneggiamento del pannello.
- Gli impianti solari a circolazione forzata devono essere controllati almeno una volta l'anno da un tecnico specializzato,per eseguire gli interventi di manutenzione necessari.

Fonti:
A. Magrini e D. Ena, Tecnologie solari attive e passive. Pannelli fotovoltaici e applicazioni integrate in edilizia, EPC Libri, Quaderni per la progettazione, Roma 2002

http://www.minambiente.it
http://www.enerpoint.it

Si rimanda alla consultazione diretta del testo e dei siti su citati per una migliore conoscenza sull'argomento.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTipologie di funzionamento
Articolo successivoImpianti telefonici