Alberto Ferlenga
Storia e Architettura del paesaggio: un nuovo corso di laurea a Lecce

Nella nostra impostazione, lo studio e l'intervento sul paesaggio non sono intesi come parti di una disciplina autonoma e separata, strutturata per tecniche specifiche. Rivendichiamo prima di tutto la necessità di una visione d'insieme, attenta ai nessi tra le diverse componenti che intervengono nella costruzione di un territorio prima ancora che ai singoli manufatti o alle singole questioni che lo caratterizzano.
Proprio per questo l'elemento aggregante delle attività didattiche sarà costituito dal Laboratorio di Progettazione, immaginato come un atelier in cui praticare la simulazione di una concreta azione di progetto. All'interno di questo ambito si affronteranno, di volta in volta e da diversi punti di vista disciplinari, casi connessi alla trasformazione di un'area specifica. Sarà l'occasione di sperimentare una stretta collaborazione tra ambiti disciplinari diversi, in grado sia di metterne in discussione i confini e le competenze che di ampliare il livello delle conoscenze.
Si propone questa struttura di lavoro partendo dalla convinzione che il progetto, anche quello paesaggistico, sia un momento di trasformazione e insieme di conoscenza. Del resto, con un paradosso solo apparente, io credo che la formazione specialistica in architettura dovrà educare sempre più alla sintesi e alla regia di diverse competenze...

CONDIVIDI
Articolo precedenteIs Beijing a hamburger city?
Articolo successivoSommario