Il progetto per il nuovo bistrot Cento61 – Josper Bar a Palermo nasce dalla ristrutturazione di un vecchio ristorante situato in un edificio storico degli inizi del ‘900. Lo Studio DiDeA ha realizzato lo spazio in base all’intenzione della committenza di creare “un locale speciale dall’atmosfera leggera e informale, che diventi un luogo fisso di incontro per i palermitani per mangiare, bere, condividere e  tornare”.

Il locale è introdotto da un ampio spazio esterno per poi svilupparsi su 130 metri quadri interni a una quota ribassata di un metro e mezzo. “La sfida progettuale è stata trasformare il seminterrato con cui ci siamo confrontati in un spazio arioso, valorizzando il giardino e scegliendo finiture e materiali che amplifichino la luminosità interna” hanno spiegato i progettisti.

La grande palma centenaria Cycas definisce il cardine attorno a cui si snoda il progetto del giardino, articolato attraverso semplici elementi su diversi livelli: al piano strada, una sorta di lungo bancone e alti sgabelli in metallo si affacciano sul livello inferiore dove tavolini in metallo e ampie sedute in legno ritmano lo spazio.


Il metallo verniciato bianco (come rete a maglia stretta e come intelaiatura) è la cifra progettuale costante nei diversi ambienti all’interno di Cento61; un elemento dagli echi industriali qui declinato sulle pareti come supporto neutro così da accentuare la luminosità e la percezione fluida e continua dello spazio. Dispiegati lungo tutte superfici verticali, gli elementi metallici si alternano a pannelli in legno rovere, a lastre in marmo Calacatta, agli inserimenti in blu Niagara creando una geometria di colori pieni e materiali caldi che rende vivido l’interno del locale; le tinte giallo e azzurro fluo delle sedute, alternate al blu cobalto dei divanetti accendono ulteriormente l’ambiente.

Il progetto di illuminazione del bistrot Cento61 ha previsto due striscie di luce Led continua e dimmerabile a un metro e due metri e sessanta di altezza posizionate dietro la rete metallica, che ne aiuta la diffusione; dalle strutture a soffitto le lampade a sospensione in ottone di Flos diventano nuovi punti luce per ogni stanza.

Dalla grande palma centrale del giardino, la vegetazione è interpretata come elemento del progetto che ritorna all’interno con piante come Filodendro, Hederina, Ficus rampicante, sistemate in vasi cubici poggiati sulle strutture a parete o sospese alle strutture a soffitto. “Il verde ci ha permesso di arricchire il progetto degli interni di un elemento naturale e vivente, che sottolineasse la continuità tra esterno e interno – hanno commentato gli architetti -; inoltre le piante sono facilmente gestibili grazie a un particolare sistema di lampade a Led che vengono accese di notte e ne favoriscono la crescita”.

Il locale propone un menu di poche portate, che cambia spesso per garantire la qualità delle materie prime. Si parte dall’aperitivo gourmet con le tapas dello chef Ciccio Scarpulla come il crostone con pane di carruba con crema di avocado e gambero rosso di Mazara del Vallo, fish and chips, tempura vegana, polpo alla plancha su crema di carote e zenzero. Al centro dell’offerta culinaria c’è la carne: la cucina è caratterizzata infatti dal forno a brace Josper che fonde in una sola macchina gli aspetti caratteristici del forno e della griglia. Anche il pesce fa parte del menu, in base alla stagionalità dell’offerta locale. Il bistrot è anche alta pasticceria, ispirandosi a metodi di preparazione internazionali. Infine, i distillati proposti sono attentamente selezionati.

Scheda progetto
Cliente:  Cento61 – Josper Bar
Collaboratori: Arch. Gianluca Puccio – Arch. Andrea Collodoro
Servizi forniti: Ristrutturazione, Progetto d’interni, Direzione Lavori, Direzione Artistica
Cronologia: Agosto-Novembre 2017
Luogo: Palermo, Italy
Superficie: 130,00 mq (Interno)- 130,00 mq (esterno)
Impresa: Paolo Lupo / VFMC di Carollo Filippo
Materiali: Elementi in ferro verniciato bianco, in rovere naturale nodato, in Marmo Calatta
Pavimento esterno: Grès porcellanato Emil Ceramica Kotto
Rivestimento bagni: Microresina Kerakoll Home Design Wall
Fabbro: S. G. Metallica di Sciortino Giuseppe
Falegname: Falegnameria “Di Salvo Antonio” – L’artigiano del Design
Tappezzeria: Ignazio Musso
Tessuti: Cucci’s Home
Arredi: Longho Design Concept Store
Sedute esterne: Pedrali (Serie: Nolita)
Divani esterni: Talenti (Serie: Cleocollection Alu)
Luci esterne: Slide Design
Sedute interne: Billiani (Serie: W. per la Sedia e Serie Croissant per la Poltroncina)
Lampade interne: Flos (IC Lights)
Illuminazione fitostimolante: Ambra Elettronica
Impianto Audio: Davidoff Service
Attrezzature cucina: Sagrim
Materiale elettrico: Elettroingross
Piante: Vivai Lo Verso – Ferdinando
Fornitori: Garden House Palermo, Lo Bianco Marmi
Fotografie: Studio DiDeA Architetti Associati