Caratteristiche generali

Testo di Luciano Cannas

Vengono denominati pavimentazioni tradizionali per interni le tipologie di opere realizzate con metodi e materiali di tipo tradizionale.

Le pavimentazioni tradizionali sono costituite da sistemi funzionali compositi costituiti da un insieme di elementi e strati con la funzione di fornire le prestazioni richieste. Nelle pavimentazioni è possibile avere supporti, elementi di separazione che consentono movimenti differenziali - quali i strati desolidarizzanti, giunti verticali di dilatazione - materiali isolanti impianti radianti, strati di allettamento e rivestimenti superficiali.
Sono stati introdotti negli anni materiali innovativi che permettono di avere a disposizione un'ampia scelta di prodotti che si integrano con i materiali esistenti non apportando nessuna sostanziale novità sulla metodologia esecutiva del sistema di pavimentazione tradizionale.
Le introduzioni apportate riguardano in particolare modo i rivestimenti superficiali con una vasta gamma di prodotti rendendo possibile la scelta di materiali che soddisfano i requisiti richiesti.
Il requisito fondamentale dei sistemi di pavimentazione è quella di garantire un regolare e durevole supporto alle attività. A ciò si possono integrare dei requisiti che variano in base alla funzione che deve soddisfare l'ambiente dove sono situate le pavimentazioni. I requisiti richiesti permettono di ottenere un quadro utile per la valutazione delle soluzioni tecniche.

I parametri di valutazione per le pavimentazioni interne sono la compatibilità morfologica con l'edificio, l'attitudine a supportare le sollecitazioni indotte dalle attività, gli aspetti economici e funzionali e la gestione del sistema, l'integrazione con la struttura dell'edificio in particolar modo con il piano di sostegno circostante.
La morfologia dell'elemento tecnico deve essere appropriata alle condizioni di utilizzazione e i materiali devono essere solidi, resistenti leggeri e in alcuni casi specifici impermeabili.

Le pavimentazioni per interni realizzati con metodologie e materiali di tipo tradizionali sono applicate in gran parte delle tipologie edilizie. In particolar modo il settore residenziale è il principale campo di utilizzazione anche grazie alla corrispondenza tra requisiti richiesti e prestazioni offerte.

Fonte testo: A. Boeri Sistemi di Prefabbricazione, Ed. Hoepli 2001, Milano

CONDIVIDI
Articolo precedenteMetodologie alternative
Articolo successivoProblematiche