luoghi di culto – Inaugurata nell'aprile 2010 e realizzata a tempi record secondo i rigidi criteri antisismici ed ecosostenibili, l'abbazia smontabile di San Bernardino a L'Aquila.

Design e prefabbricazione si sposano egregiamente in questo intervento costituito principalmente da moduli provvisori in legno e acciaio, interamente smontabili e riciclabili, nell'ottica di un uso futuro diverso. Il complesso si estende su un lotto di 4.900 mq e include una chiesa da 224 posti, un convento, una mensa da 198 posti e gli alloggi per poveri gestito da una Onlus.
Un progetto semplice ma di grande effetto, nato dalla collaborazione tra lo studio Antonio Citterio e Patricia Viel & Partners, che racchiude un cuore high-tech capace di garantire consumi energetici da Classe A ottenuti attraverso l'utilizzo di una caldaia a condensazione, infissi con vetri basso-emissivi e riscaldamento con pannelli radianti a pavimento.
L'impianto tipologico pensato da Citterio è caratterizzato dall'accorpamento di volumi e funzioni in un unico complesso ecclesiastico che genera una corte dietro l'abside della chiesa. Una vera e propria abbazia moderna, con il fronte della chiesa arretrato che permette così di recuperare spazio per l'ampio sagrato pubblico antistante. Il tutto è circondato da una quinta in legno alta 2,5 metri che separa il complesso dal contesto periferico in cui sorge.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGreen energy in città
Articolo successivoDesign Circle