salone 2009 –

Il gruppo Sole 24 Ore insieme a Graniti Fiandre e Martini Lights promuove la realizzazione della piccola e preziosa mostra “Dreaming Milano” a cura di Luca Molinari, allestita dal 17 al 26 aprile presso Foro Buonaparte 60, Milano.
La mostra vuole comunicare con semplicità e immediatezza la capacità che ha avuto Milano lungo tutto il Novecento di produrre visioni architettoniche e urbane utili per costruire il proprio futuro, e insieme, vuole stimolare il presente ad avere più coraggio nel creare una metropoli innovativa e vivibile per l'avvenire.
Siamo alle soglie di una fase nuova e fondamentale per la città. Milano si trova ad affrontare la sfida dell'Expo del 2015 e sta lanciando gli strumenti per la crescita urbana e territoriale dei prossimi decenni (PGT, Piano di Governo del Territorio). Si tratta di un momento storico che chiede audacia, visioni e idee innovative capaci di costruire identità urbana inedita.
Dreaming Milano cerca, con agilità e leggerezza, di mettere in scena alcune delle prospettive e dei progetti più importanti che nel passato, e nell'immediato presente, hanno dato forma alla metropoli contemporanea, e insieme chiama a raccolta alcuni dei protagonisti delle nuove generazioni di architetti italiani a produrre visioni, provocazioni concettuali, manifesti per la Milano che potrebbe essere.

La mostra è divisa in tre sezioni che dialogheranno idealmente tra loro.
La prima sezione “Progetti per il presente” espone i modelli dei grandi interventi in costruzione a Milano: dall'area Maciachini a CityLife, da Milanofiori, a Porta Nuova Garibaldi. Ci saranno inoltre video proiezioni di progetti e interventi realizzati o di prossima realizzazione. Saranno esposti i progetti di: 5+1aa srl, abdarchitetti, Arata Isozaki & Associates, Archea, Asa Studio Albanese, Cino Zucchi Architetti, Dominique Perrault Architecture, Erik Van Egeraat Architects, Gambardella Architetti, Grafton Architects, Kconsult, Daniel Libeskind, MAB Marotta Basile Arquitectura, Mario Bellini Architects, Mario Cucinella Architects, Matteo Thun & Partners, Metrogramma, OBR Open Building Research, Paolo Pasquini Architetto, Park Associati, Pei Cobb Freed & Partners, Pier Paolo Maggiora e Associati, Piuarch, Sauerbruch Hutton, Scandurrastudio, Studio Italo Rota & Partners e Zaha Hadid Architects.
La seconda sezione si intitola “Sogni del '900” e ospita una raccolta di disegni e materiali eminenti prodotti da alcuni tra i più importanti progettisti italiani, a partire dalla prima metà del Novecento ad oggi, passando attraverso i disegni originali di Piero Bottoni, Piero Portaluppi, Pietro Lingeri e Aldo Rossi sino a raccontare in video proiezione, alcuni dei più significativi progetti realizzati a Milano.
A conclusione del percorso si propone uno sguardo concreto sul futuro della città attraverso un disegno di visione ed alcune immagini del nuovo PGT di Milano per il quale lo studio Metrogramma, guidato da Andrea Boschetti e Alberto Francini, sta contribuendo alla definizione dell'assetto strategico e progettuale. Il nuovo Piano della città infatti, i cui obiettivi sono stati definiti dall'Assessore Carlo Maria Masseroli e dal Settore Pianificazione del Comune, sostituirà il Piano Regolatore vigente divenendo, una volta conclusosi il percorso di condivisione con la città, il nuovo riferimento per lo sviluppo di Milano.
La terza sezione si intitola “Visioni per il futuro” e metterà in scena le visioni per il futuro della città elaborate da giovani progettisti attraverso la realizzazione di un manifesto digitale.
Gli studi invitati sono: Baukuh, Michele Calzavara e Luca Poncellini, Lorenzo Capobianco, ecoLogicStudio ltd, External Reference, Lan Architecture, Francesco Librizzi con Matilde Cassani e Sara Gangemi, Ludens, Marc, Nabito Arquitectura, Salottobuono, Studio Ghigos, YellowOffice.

Dreaming Milano, gli incontri
22, 23 e 24 ore 20.00
Gli incontri del 22 e 23 aprile saranno un confronto aperto tra i committenti di alcune delle più importanti opere in costruzione a Milano e i loro progettisti. In questa occasione verranno affrontati temi come il fare architettura oggi, i criteri della qualità del progetto contemporaneo, l'importanza delle trasformazioni urbane come occasione d'eccellenza per la città contemporanea, l'urgenza della sostenibilità ambientale del progetto.

L'incontro-workshop del 24 aprile sarà con i giovani invitati della sezione “Visioni per il futuro” e vuole essere una riflessione pubblica che parta dai “manifesti” elaborati dai progettisti e sia allo stesso tempo, un confronto aperto su quali potranno essere i temi caldi dello sviluppo delle città nel prossimo futuro, quali le sfide e le eventuali strategie, una riflessione sulla Milano del futuro.

Programma degli incontri:

22 aprile / ore 20.00
area Portello
Ennio Brion con Cino Zucchi Architetti

+ area Milanofiori 2
Abdarchitetti
Archea Associati
Park Associati
5+1AA

23 aprile / ore 20.00
area Maciachini
Antonio Napoleone con Paolo Pasquini Architetto
Scandurrastudio
Studio Italo Rota & Partners

24 aprile / ore 20.00
workshop: manifesti per una metropoli che cambia

in collaborazione con

Dove
Foro Bonaparte 60

Quando
22-23-24 aprile / ore 19.00 - 23.00
25-26 aprile / ore 12.00 - 18.00





CONDIVIDI
Articolo precedenteExpo: Nutrire il pianeta
Articolo successivoArchitetture del turismo