mostra – Una mostra a Berlino presenta quella che sarà la Città della Cultura a Santiago de Compostela, ad opera di Peter Eisenman.

Sei edifici, interconnessi da strade e piazze come in un piccolo borgo medioevale: la Cidade da Cultura de Galicia, che nascerà sulla sommità del monte Gaiás a Santiago de Compostela a firma di Peter Eisenman, sarà uno "spazio di eccellenza" per la riflessione, il dibattito e l'azione nei campi della letteratura, della filosofia, della musica, del teatro, della danza, del cinema, delle arti visive, della comunicazione…

"Invece di concepire il suolo come fondale, contro il quale gli edifici si stagliano come figure, abbiamo generato una condizione per cui la terra si innalzi fino a diventare figura essa stessa. E gli edifici possano sprofondare nel terreno. Un nuovo tipo di tessuto urbano, in cui lo spazio abitato possa sembrare al contempo liscio e solcato, molto simile a una conchiglia, simbolo secolare di Santiago." Un guscio fluido, secondo lo stesso progettista, in cui passato, presente, futuro si fondono per dare vita a una biblioteca, a un archivio della Galizia, a un museo, a un centro per la musica e le arti, a un centro internazionale per le arti, a un centro servizi. 

Aperta al pubblico, almeno per quanto riguarda la biblioteca e l'archivio della Galizia, a fine 2010, la Cidade (iniziativa della Xunta de Galicia, con la Fundación Ciudad da Cultura de Galicia) è in mostra a Berlino sino al 10 giugno negli spazi dell'Aedes Network Campus: l'occasione per scoprire questa ultima interpretazione spaziale di Eisenman, che in un parco di venticinque ettari ha disegnato un complesso fatto di strade, porticati, giardini, piazze, molto diverso dal concetto tradizionale di centro culturale.

Appuntamento
Fragments of a City- Cidade da Cultura de Galicia
6 maggio – 10 giugno 2010
Aedes Pfefferberg
Christinenstrasse 18-19
Berlino
Orari: martedì-venerdì dalle ore 11.00 alle 18.30, sabato e domenica dalle 13.00 alle 17.00

CONDIVIDI
Articolo precedenteArchichef
Articolo successivoWhy design now?