architettura – Nei boschi francesi la sede "verde" di Quiksilver Europe, vero e proprio campus eco-sostenibile.

Situata in Francia a Staint Jean de Luz, nel luogo in cui è stata costruito nel 1984 il primo insediamento del gruppo, specializzato in abbigliamento e accessori per lo sport, la sede Quiksilver Europe rispecchia pienamente l'impegno del marchio nei confronti dell'eco-design e dello sviluppo sostenibile. Un progetto particolarmente espressivo, denotante un forte legame tra architettura e natura: il complesso è infatti perfettamente integrato con l'ambiente circostante (sul lato della collina sono stati ripiantati 600 alberi per bilanciare quelli rimossi e un nuovo frutteto) ed è stato realizzato secondo standard qualitativi elevati.

Gli edifici (cinque, uno per ciascun brand del gruppo) sono stati costruiti - "a metà strada tra le cabine da spiaggia e le baite da montagna" - con legno di pini danesi provenienti da foreste gestite in modo sostenibile: il materiale è stato scelto dal progettista, l'architetto Patrick Arotcharen, non solo per ragioni architettoniche ma anche per motivi ecologici, in quanto materiale a "impatto zero". Inoltre, ci si è indirizzati su elementi prefabbricati, che non hanno necessitato di acqua e di energia per l'assemblaggio.
I vetri delle ampie aperture finestrate sono schermati, al fine di limitare l'utilizzo di energia elettrica, sia per il raffrescamento sia per il riscaldamento. Energia che tra l'altro viene fornita da pannelli solari, sufficienti da soli ad alimentare il sistema di illuminazione di tutto l'esterno del complesso.

I cinque edifici del campus sono collegati tra loro da passaggi e corridoi costruiti ad arco intorno a una costruzione centrale, l'Agorà, cuore pulsante del complesso costruito secondo gli stessi criteri e gli stessi materiali degli edifici minori. Una piazza che è luogo di incontro e di convivialità, creata per ospitare concerti ed eventi, bar e ristorante.

La sede oltre agli uffici comprende anche una serie di spazi specializzati, come ad esempio il Design Center, l'International Snow Expertise/Excellence Center, laboratorio creativo per sviluppare e testare l'abbigliamento del gruppo, uno studio fotografico e uno di registrazione, il Graphic Arts Center, studio di graphic design, stampa, web e video, il Multimedia Center, la Divisione Tecnica con il Centro Internazionale di Ricerca. Senza dimenticare una palestra, un giardino e uno skatepark.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLEED USA parla italiano
Articolo successivoPhilips Livable Cities Award