premio – MED in Italy, il progetto italiano in concorso a Solar Decathlon 2012 sale sul podio e si classifica terzo, dopo Francia e Spagna, sarà in mostra in occasione di SAIE 2012 a Bologna.

Energeticamente efficiente, sostenibile, antisimico, capace di far coesistere economicità e alta tecnologia, il progetto MED in Italy ben sintetizza gli obiettivi di SAIE 2012 che in questa edizione, con il titolo Ricostruiamo l'Italia diviene Forum sulla riqualificazione e sulla ricostruzione; un momento di confronto che, a partire dall'emergenza sismica sviluppa - a Bologna dal 18 al 21 ottobre - il tema della riqualificazione in chiave sostenibile e sicura del patrimonio edilizio italiano.
SAIE 2012 ospiterà MED in Italy; l'intero modulo abitativo -100 mq di superficie calpestabile e 60 di pertinenza esterna - sarà in mostra a disposizione dei visitatori del salone internazionale dell'edilizia che potranno anche confrontarsi con il team di progettisti sulle tecnologie innovative e sui materiali utilizzati.

Sviluppato da 3 università italiane - Roma Tre, La Sapienza e Libera Università di Bolzano - e da Franhofer Italia, il progetto si è distinto nella rosa dei 18 finalisti internazionali, posizionandosi nei primi 3 posti in 6 delle 10 gare previste aggiudicandosi: l'oro in sostenibilità; l'argento per il funzionamento degli elettrodomestici e le apparecchiature elettroniche e il bronzo in architettura, bilancio energetico, comunicazione e innovazione. MED in Italy segna una svolta nell'indirizzo della progettazione bioclimatica, mettendo in primo piano il fattore cambiamento climatico e le esigenze dei Paesi mediterranei (fortemente esposti all'esigenza di raffrescamento nei mesi estivi).

Il progetto italiano in gara a Solar Decathlon 2012 declina perfettamente queste esigenze: ha alti standard di isolamento nelle ore calde e sfrutta ampie aperture per il raffrescamento nelle ore notturne; è un'abitazione virtuosa in termini di consumo energetico: non consuma energia, ne produce con fonti rinnovabili tre volte in più del suo fabbisogno, rilasciando in rete l'eccedenza, basti pensare che in 20 anni evita l'emissione di 121 tonnellate di anidride carbonica. Fra le caratteristiche che rendono unica la casa MED in Italy il costo al metro quadro - solo 1.400 euro - e la velocità di realizzazione, in 10 giorni il modulo è consegnabile, chiavi in mano, perfettamente funzionante.

MED in Italy risponde pienamente ai principi dell'economia sostenibile contenendo costi di produzione attraverso l'utilizzo di materiali poveri e locali, possibilmente leggeri (per abbattere i costi di trasporto) e i costi energetici, privilegiando i materiali naturali e rinnovabili. Con queste caratteristiche MED in Italy diviene una soluzione importante in caso di calamità naturali e per fare fronte a improvvise richieste di abitazioni (per esempio per fronti migratori). Un progetto, dunque, che è contemporaneamente low cost e high tech, che alla semplicità delle linee architettoniche affianca una tecnologia raffinata e innovativa, espressione della creatività e delle eccellenze della green economy italiana, due fattori che possono essere la chiave di svolta del costruire italiano e del rilancio economico del settore delle costruzioni.

Appuntamento
SAIE
dal 18 al 21 ottobre 2012
Bologna
www.saie.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteSAIESelection 2012
Articolo successivoSAIE People meet innovation