Costruire l'architettura
contemporanea

intervista a Emiliano Cerasi
Antonella Serra


   La S.A.C. Società Appalti Costruzioni SpA, attiva
da lungo tempo su tutto il territorio nazionale, opera in vari settori della
produzione edilizia, da quella pubblica a quella privata, da opere
infrastrutturali a opere impiantistiche, ed ha al suo attivo interventi
prestigiosi quali la nuova costruzione del Centro per la documentazione e
valorizzazione delle Arti Contemporanee (MAXXI) e il restauro del Palazzo delle
Esposizioni di Roma. Emiliano Cerasi, ingegnere, è l'Amministratore Delegato
della Società nonché Vice Presidente dell'ACER (Associazione Costruttori Edili
di Roma e Provincia).

AS: Nel passaggio dal progetto al
cantiere, quale tipo di collaborazione la vostra impresa instaura con
l'architetto?

EC:
La fase di cantierizzazione del
progetto comporta, per l'impresa, la scelta di specifiche modalità esecutive per
la realizzazione dell'opera; in relazione a ciò, l'ufficio tecnico dell'impresa
instaura con l'architetto una proficua dialettica, che, nel rispetto del
progetto, ne consente la cantierizzazione. Nella messa a punto di cui sopra si
tiene conto, oltre che degli "standard" esecutivi, della possibilità di
ottimizzare il processo costruttivo sia dal punto di vista dei tempi di
esecuzione, sia per ciò che concerne gli interventi manutentivi successivi al
completamento dell'opera...

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuova sede SPW
Articolo successivoNumero 25