mostra – Al MARCA di Catanzaro una mostra dedicata all'originale percorso creativo di Alessandro Mendini.

Oltre settanta opere - dipinti, sculture, mobili, oggetti, schizzi e progetti, con alcune testimonianze inedite o mai presentate in Italia - per una panoramica esaustiva dell'attività svolta negli ultimi quarant'anni da Alessandro Mendini: queste le prerogative della grande mostra che ospiterà il MARCA di Catanzaro, curata da Alberto Fiz (allestimento dello stesso Mendini) e promossa dalla Provincia di Catanzaro Assessorato alla Cultura con il patrocinio della Regione Calabria, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria.

Lavori entrati ormai nella storia del design, come la mitica poltrona Proust, e ricerche sperimentali poco conosciute, ma anche una attenzione particolare alle collaborazioni con altri protagonisti del mondo dell'arte: Mimmo Paladino, Francesco Clemente, Bruno Munari, Luigi Veronesi, Bob Wilson, Peter Halley.

Divisa in quattro sezioni, la rassegna propone le tappe salienti di un percorso creativo iniziato nella prima metà degli anni Settanta, quando Mendini fonda Global Tools, scuola di architettura e design controcorrente, e proseguito poi negli anni attraverso le fasi del Controdesign, del Re-design, di Alchimia.

"L'oggetto deve produrre primariamente un pensiero ancor prima di una funzione, in una progressiva ipotesi utopica destinata al raggiungimento di una sintesi possibile", dice lo stesso Mendini, che nell'ultima sezione della mostra, dedicata alle Nuove Utopie, esprime in maniera compiuta l'idea di una trasformazione permanente delle cose, allargando l'orizzonte di riferimento creativo. E presentando tre grandi realizzazioni simboliche (Mobile per uomo: Giacca, Mobile per uomo: Scarpa, del 1996, e Visage Arcaïque, grande scultura del 2002 proveniente dalla Fondation Cartier di Parigi), tutte decorate da tessere di mosaico d'oro.

Tra l'altro Alessandro Mendini ha già con il MARCA un rapporto di proficua collaborazione, iniziato l'anno scorso con la creazione di nuovi ambienti all'interno della struttura museale, come lo spazio d'ingresso e di accoglienza, il bookshop e la sala lettura.

Appuntamento
Alessandro Mendini. Alchimie. Dal Controdesign alle Nuove Utopie
11 aprile - 24 luglio 2010
MARCA
via Alessandro Turco 63
Catanzaro
Inaugurazione sabato 10 aprile 2010 ore 18,30 con la performance musicale Abito per Arpa.
Orari: da martedì a domenica 9,30-13; 16-20,30; chiuso lunedì

CONDIVIDI
Articolo precedenteQuali cose siamo
Articolo successivoCarlo Scarpa e Aldo Businaro