evento – Lunedì 17 Maggio 2010 al Salone Internazionale del Libro di Torino verranno presentati gli arredi itineranti di "Nati per Leggere". Ore 18,30 al Bookstock Village, pad 5 Lingotto.

La scelta cade - e non poteva essere altrimenti - su un materiale ecosostenibile, semplice, di facile gestione e su realizzazioni che si prestano a situazioni diverse e permettono di creare ambientazioni personalizzate. Ed è A4Adesign, specialista nel design in cartone, a dare forma e colore agli arredi itineranti di "Nati per Leggere", un'idea promossa dal Sistema Bibliotecario del Basso Novarese a cura di Area Progetti, dedicata ai bambini in età prescolare, che coinvolge genitori, biblioteche, pediatri e scuole. E che, proprio per la particolarità dei fruitori, ha richiesto un'attenzione speciale nello studio dei singoli arredi.

Forte di un'esperienza maturata in numerose collaborazioni con scuole, fondazioni e realtà impegnate in attività di formazione e divulgazione, A4Adesign ha ideato e realizzato appositamente per questo progetto arredi nomadi e fantasiosi, leggeri e solidi, che gli stessi bambini riescono a montare e smontare in modo semplice e autonomo. Un kit con marchio "Nati per Leggere" che comprende tavolini, sedie per bambini e per adulti, pocket-pouf che possono essere accostati liberamente, oppure ad anfiteatro o a serpentone; e ancora moduli di librerie, scatole per esporre e trasportare libri, scenografie e decorazioni per creare angoli caratterizzati con casette, alberi, farfalle. Il tutto, come nella consuetudine A4Adesign, esclusivamente in cartone riciclato e riciclabile.

La progettazione ha rispettato l'esigenza primaria ludica e formativa e ha ricercato la massima riduzione dei volumi in fase di spedizione, la semplicità e la velocità del montaggio. Tutti i materiali vengono infatti forniti stesi, si montano in un battibaleno - un gioco di manualità e incastri - si smontano, si stivano e si trasportano facilmente.

Con questi arredi A4Adesign gioca in casa, dal momento che tutti i suoi progetti evocano un mondo onirico e fantastico, proprio dell'infanzia.  E che sin dagli inizi della sua attività ha dedicato un'attenzione speciale al mondo dei bambini con un apporto innovativo e concreto in progetti a loro destinati.  Due per tutti: la mostra "Colore di carta" realizzata nel 2007 in collaborazione con il MUBA (Museo del bambino di Milano) e la mostra itinerante "Il mondo del libro", percorso interattivo creato nel 2005 con ABCITTÀ e con la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Casa del Ben-Essere®
Articolo successivoSAIEnergia 2010