approfondimento – A Modena, durante il mese di ottobre, un progetto sulla "città aperta" trasforma gli spazi urbani in luoghi di scambio multiculturali.

Dal 9 ottobre 2010, per un mese, Modena si trasforma in un laboratorio di ricerca sulla città come spazio aperto e multiculturale, "luogo di scambi e di incontri, di libertà ed equità". In programma installazioni urbane, interventi di scrittori e artisti, performance teatrali, musicali, video e una serie di azioni puntuali sul tessuto urbano della città. Tra queste ultime, nel quartiere Crocetta di Modena (zona retrostante la stazione ferroviaria a forte densità di immigrazione straniera e degrado sociale ed edilizio), il laboratorio culturale milanese aMAZElab attiverà la partecipazione della comunità locale e il coinvolgimento di gruppi multiculturali con un progetto pensato per un'azione di recupero sociale da inserirsi nel più ampio programma di riqualificazione urbana che interessa la fascia ferroviaria cittadina.

Inoltre, il programma - a cura di Claudia Zanfi e promosso da aMAZElab all'interno del progetto internazionale Going Public 2010, vincitore del Premio Cultura della Comunità Europea, e in collaborazione con il Circuito Biblioteche Civiche di Modena, Ert-Emilia Romagna e Vie Scena Contemporanea Festival - prevede una serie di eventi sul tema della migrazione e dell'accoglienza. L'intento è quello di esplorare le terre di confine tra urbanistica, arte, teatro, letteratura, dando spazio anche ad installazioni negli spazi pubblici della città.

Contemporaneamente ad Open City verrà riaperto il Teatro del Tempio nell'omonimo quartiere multietnico di Modena, nei pressi della ferrovia. E prenderanno l'avvio il festival teatrale VIE e la rassegna letteraria Parabole, con letture e racconti sui migranti, oltre alla proiezione del video di Franco Vaccari "Lontano da...", dedicato alle badanti dell'Est Europa (prodotto da aMAZElab), e dell'opera video "Centro di Permanenza Temporanea" di Adrian Paci (alla Galleria Civica di Modena).

In apertura, sabato 9 ottobre 2010, un simposio sul tema del viaggio, della mobilità e delle migrazioni, con uno sguardo specifico all'area balcanica, attraverso le testimonianze dirette di autori italiani e stranieri.

Appuntamento
Open City
9 ottobre-9 novembre 2010
Modena
Simposio internazionale
sabato 9 ottobre 2010, ore 15.00
Palazzina Pucci
via Canaletto Sud 110
Modena

brocure

Scarica il file:
open city.pdf

CONDIVIDI
Articolo precedente35 case di mantovani
Articolo successivoCostruire per il futuro