seminario – La sedicesima edizione dei seminari di presentazione delle tendenze di consumo.

"Cosa resterà di questi anni '00?" Per rispondere a questa domanda nasce la sedicesima edizione di Pre-Vision, ricerca sulle tendenze di consumo a cura del District Vision Lab che dopo un primo seminario-presentazione a Bertinoro doppierà il prossimo 30 giugno a Montebelluna in una versione sportsystem oriented più adatta alla vocazione sportiva del distretto industriale veneto.

Anni di grandi cambiamenti, a partire dal crollo delle Twin Towers passando per l'avvento del web 2.0, per l'affermazione di una generale visione ecologica, per il trionfo del vintage come stile di vita… Il lavoro del District Vision Lab analizza diversi scenari, individuando una serie di "industry e consumer trend": Amarcord (il "marketing della nostalgia"), Arcadia Digitale (l'interesse per l'augmented reality e la tridimensionalità), Touch&Taste (il polisensualismo imperante)… E ancora "la riscossa delle cougar e gli over-60 che dettano nuovi stili, il design crowdsourcing a km 0 e la geolocalizzazione abbinata al marketing…"

Nato come evoluzione dell'Osservatorio Moda Sportsystem della Fondazione Museo della Calzatura Sportiva di Montebelluna, patrocinato e finanziato da Regione Veneto e Provincia di Treviso, il District Vision Lab rientra attualmente nella legge regionale a sostegno dei distretti produttivi e sviluppa – grazie a una originale metodologia di indagine sviluppata dalla ricercatrice di tendenze e consulente di marketing Valentina Durante - presentazioni e indagini ad hoc per aziende, distretti industriali, fiere di settore e associazioni di categoria.
Ed è terreno fertile per il ri-neonato Gruppo Stile, che, "come l'araba fenice, rinasce dalle ceneri per la terza volta con una vocazione meno autoreferenziale (si spera), meno montebellunese (perchè c'è gente che è più spesso in Cina che a Treviso), meno sportsystem oriented (perchè non di soli scarponi vive il distretto)". Un gruppo aperto a tutti i creativi veneti per confrontarsi, mettersi in discussione e collaborare a progetti comuni.

CONDIVIDI
Articolo precedentePortali verdi per Milano
Articolo successivoI veri borghi italiani