appuntamento – Firenze. La quinta edizione del ciclo di workshop dedicato alla pratica della progettazione sostenibile integrata ha come oggetto la riqualificazione e progettazione sostenibile dentro la città storica.


Disegnare nella città
, ma soprattutto in una città come Firenze, il cui centro storico è stato dichiarato nel 1982 patrimonio dell'Unesco, vuol dire affrontare un tema di grande interesse per il futuro professionale dell'architetto italiano vista la complessità e la delicatezza del tema progettuale e vista l'inversione di tendenza attuale volta al recupero e non all'uso incondizionato del suolo urbano. Progettare dentro la città vuol dire innestare un nuovo capitolo di contemporaneità all'interno di quel libro di pietra che in questo caso studio è Firenze. Il limite del "pittoresco" o della ostentata fi orentinità che nulla ha a che fare con "l'ambientamento" di michelucciana memoria, oppure il pericolo del gesto autoreferenziale senza una minima cultura del progetto possono determinare, e spesso lo hanno già fatto, lacerazioni urbane capaci di bloccare e ingessare lo sviluppo e la ricerca di contemporaneità che una città, soprattutto italiana, richiede. Firenze in questo senso è sicuramente un caso diffi cile per i forti connotati architettonici e culturali. Per questo motivo il WS indagherà sulla cultura del progetto sia attraverso l'esempio di eccellenze locali di trasformazione, soprattutto postbellica, spiegandone il senso spesso celato, che attraverso testimonianze di professionisti o ricercatori che a pieno titolo fanno parte di questa ricerca corale di qualità architettonica all'interno della città. Obbiettivo del WS quindi è di fornire in poche giornate di studio un campo di rifl essione alle varie scale di intervento attraverso il confronto con personaggi impegnati nella ricerca di contemporaneità e attraverso un'esperienza progettuale vera e propria guidata e coordinata da uno staff di professionisti che su questo tema si impegnano da anni professionalmente comunicando quelle metodiche progettuali spesso esplicitate solo teoricamente nelle aule universitarie italiane.
Il caso studio e di verifica sarà la parte terminale del complesso delle Murate proprio al confi ne fra il Centro Storico e la cerchia dei viali e quindi all'interno del perimetro riconosciuto dall' Unesco.

Progettare la sostenibilità
direttore: arch. Paolo di Nardo
partecipanti: 30 architetti e ingegneri su iscrizione fino ad esaurimento posti (aperto anche a studenti e laureandi)
oggetto: riqualificazione e progettazione sostenibile dentro la città storica
quando: 26-31 maggio 2011
dove: Firenze - P.zza Madonna della Neve (Zona Le Murate), Sale delle vetrate

Per info:
Complemento Oggetto
Telefono 055 50 01 344
 ilaria@complementoggetto.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteLumen Fortronic
Articolo successivoNuova alleanza tra città e campagna