eventi – L'associazione studentesca Architettiamoci organizza: SENSIBILITÀ, CREATIVITÀ, SOSTENIBILITÀ Conferenza dell'architetto Mario Cucinella (MCA). Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata Aula Convegni Edificio Didattica in Via Cambridge, Roma 16 Marzo 2010 ore 16:00

L'associazione studentesca Architettiamoci organizza: SENSIBILITÀ, CREATIVITÀ, SOSTENIBILITÀ, Conferenza dell'architetto Mario Cucinella (MCA).

Ore 16:00 saluti di apertura:
Preside della Facoltà di Ingegneria prof. ing. Vittorio Rocco
Presidente del corso di studi in Ingegneria Edile e Edile-Architettura prof. ing. Flaminio Lucchini
Moderatore: ing. Luciano Cardellicchio

Ore 18:00
Buffet di chiusura

L'associazione di studenti Architettiamoci vi invita all'incontro con l'architetto Mario Cucinella, una delle più interessanti occasioni per entrare direttamente in contatto con la realtà contemporanea dell'architettura italiana ed internazionale. Mario Cucinella ha da sempre concentrato il suo lavoro sugli aspetti legati alla progettazione ambientale e alla sostenibilità, che egli riesce concretamente a coniugare nei suoi edifici con la bellezza architettonica: la nuova sede dell'Agenzia Regionale per l'Ambiente di Ferrara, il Centre for Sustainable Energy Technologies di Pechino e la casa 100k sono solamente alcuni degli esempi più recenti (2008).

Sensibilità, Creatività, Sostenibilità sono quindi i temi che sin da subito hanno caratterizzato il suo lavoro - prima nello studio del maestro Renzo Piano, in seguito all'interno dei suoi studi professionali Mario Cucinella Architects (MCA), tra Parigi e Bologna - e che gli hanno garantito numerosi riconoscimenti a livello internazionale come lo Special Award for the Environment da Cityscape World Architecture Congres (Dubai, 2005) e il premio Outstanding Architect 2004 dal World Renewable Energy Congress (Denver, USA).

SENSIBILITÀ, CREATIVITÀ, SOSTENIBILITÀ
E' necessario interpretare meglio e con maggior sensibilità il rapporto tra architettura e clima con la consapevolezza che forse siamo all'inizio di un periodo nuovo, caratterizzato dalla ricerca e dalla sperimentazione di nuovi linguaggi che si sovrappongano, si integrino con le tecnologie. Alcuni nuovi edifici affrontano il tema del risparmio dell'energia e, in maniera più ampia, quello dei nuovi linguaggi. Questi esempi, che si stanno moltiplicando in giro per il mondo, dimostrano la nascita di una nuova etica che parte da una maggiore consapevolezza riguardo al problema e, al tempo stesso, una nuova sfida per l'architettura. Si tratta di una grande opportunità creativa, perché la necessità di affrontare il problema dei consumi energetici degli edifici offre la possibilità di ripensare la città contemporanea.

E' possibile trasformare un edificio da consumatore d'energia a produttore di energia? La risposta è sì, e questa è una rivoluzione vera e propria: la trasformazione di un problema in opportunità. In questo scenario l'architetto acquista un ruolo socialmente utile, quello di sviluppare nuovi modelli secondo un criterio sostenibile riducendo così gli sprechi di energia e le emissioni di cui, attualmente, gli edifici sono tra i maggiori responsabili.

scarica la locandina

Scarica il file:
locandina SCS.pdf

scarica l'invito

Scarica il file:
invito SCS

scarica il profilo

Scarica il file:
Mario Cucinella.pdf

CONDIVIDI
Articolo precedenteTrice by Duty Gorn
Articolo successivoSvelati i giovani talenti BeEco