approfondimento – Con la partecipazione a Made Expo, entra nel vivo della proposta strategica alle imprese di SiExpo (Sustainability and Innovation for Expo 2015), il consorzio creato per valorizzare le aziende italiane che vogliono cimentarsi con Expo e che vogliono competere coi grandi gruppi internazionali.

Camera di Commercio di Milano ed Expo 2015 hanno voluto il catalogo SiExpo proprio per dare alle imprese del territorio uno strumento valido. Il catalogo è stato realizzato da Remade in Italy e Material ConneXion Italia con l'aiuto di Conai e FederlegnoArredo con l'obiettivo di proporre alle imprese italiane di candidarsi, agli espositori della rassegna internazionale, ai paesi ospiti, coi prodotti e coi materiali migliori, per realizzare il grande evento.

"Il catalogo nasce dall'esigenza di dare un contributo qualificato all'ambiente - dice Rodrigo Rodriquez, presidente di SiExpo - e si è pensato a uno strumento in grado di suggerire l'utilizzo di materiali ecosostenibili, tenuto conto del fatto che la gran parte delle strutture dell'Expo avranno la durata dell'evento. Si tratta di uno strumento coerente con la missione dell'Expo".

"La sostenibilità dei nuovi prodotti è una base importante per assicurare la ripresa creativa delle aziende italiane - dice Massimo Ferlini, AD del Consorzio SiExpo 2015, nell'esecutivo della Camera di Commercio di Milano - e poi è una opportunità di sviluppo delle imprese che hanno investito nella green economy. Una occasione per rilanciare la scelta verde del sistema paese. Non va trascurato poi che il catalogo web offre, a chi deve progettare, i caratteri autentici - nel rispetto dei criteri ambientali che Expo ha dato nelle linee guida - dei prodotti per gli interventi costruttivi".

Il catalogo web SiExpo è organizzato per prodotti e applicazioni, suddivise in cinque sezioni principali: materiali da costruzione, arredo per interni, arredo urbano, packaging, complementi fieristici. SiExpo si rivolge alle aziende di prodotti e materiali con caratteristiche di sostenibilità e innovazione, offrendo un'occasione di qualificazione ad alto livello e promozione in tutto il mondo. I prodotti inseriti nel catalogo saranno accessibili ai Paesi partecipanti attraverso specifiche azioni di comunicazione.

A confermare uno spazio di grande interesse per le imprese italiane che, grazie ad Expo ed alla vetrina web di SiExpo, si è aperto, ci sono le parole del direttore generale del ministero per l'Ambiente, Corrado Clini. "Lo spazio per le imprese italiane che scelgono innovazione e sostenibilità c'è. E ci sono anche le imprese in grado di competere in questa area sempre più importante a livello internazionale. Ho sottoscritto un accordo, finalizzato a ridurre, per quanto è possibile, l'impronta di carbonio di Expo 2015. Il che vuol dire puntare sulla gestione dell'evento che utilizzi tecniche di costruzione, materiali, sistemi di trasporto a basso contenuto di carbonio. In questo contesto la fornitura di materiali, di beni di consumo, di servizi, da utilizzare durante Expo che abbiano, tra l'altro, la caratteristica di essere in un circuito virtuoso di recupero e riciclo di materiali, è strategica. Noi stiamo già lavorando con Expo in questa direzione, abbiamo molte imprese italiane che, da questo punto di vista, possono offrire delle eccellenze".

Tra le aziende che hanno aderito per prime al catalogo SiExpo c'è Ceramica Sant'Agostino. Il Brand Manager Filippo Manuzzi, motiva così questa scelta: "Riteniamo che SiExpo possa rappresentare un'importante vetrina per le caratteristiche di ecosostenibilità e l'alto contenuto tecnologico dei nostri prodotti ceramici, e un valido strumento, reale e concreto, a disposizione di tutti i progettisti e dei Paesi partecipanti all'Expo 2015".

Per le imprese che vogliono saperne di più, il contatto è www.siexpo2015.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteHolcim Awards
Articolo successivoPompe di calore e detrazione 65%