premio – Proclamati i vincitori dell'edizione di quest'anno del Concorso per il Restauro dell'Architettura ideato da UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d'Italia).

Restano esposti fino al 31 ottobre 2010, nelle sale affrescate della Galleria Est di Villa Contarini a Piazzola sul Brenta (Pd), i progetti risultati vincitori della seconda edizione del Concorso per il Restauro dell'Architettura Tradizione, Devozione, Ambizione 2010.

Incentrato sul tema della valorizzazione del patrimonio architettonico esistente nel nostro paese (secondo il Touring Club in Italia, oltre ai 44 siti Unesco, esistono 3.800 musei e 1.800 aree archeologiche) il premio ha voluto riconoscere le opere di restauro mirate al recupero, alla conservazione e soprattutto alla valorizzazione degli edifici esistenti. Un obiettivo nel segno della rivalutazione dei beni "minori" - che sono la grande maggioranza e proprio per questo espressione dell'identità, della tradizione, della storia e della memoria collettiva - e di una fruizione sempre più sostenibile. Premessa per la continuità storica e opportunità di sviluppo culturale e socio-economico.

Il concorso, secondo Fernando Tomasello, ideatore del progetto e responsabile del Dipartimento Cultura e Territorio di UNPLI, ha voluto favorire il radicarsi di questo tipo di cultura del recupero, anche perché "la salvaguardia del patrimonio culturale materiale e immateriale è quanto di più vicino c'è al fare pro loco".

Quattro le categorie previste - dimore storiche, edifici di culto, aree pubbliche, aree per la cultura -, che hanno visto tre progetti vincitori assoluti e due ex aequo:
- Cascina Medici del Vascello a Venaria Reale (Torino), presentata dall'architetto Andrea Mascardi (sezione dimore storiche)
- Chiesa Paleocristiana di San Zeno in Costabissa (Vicenza), presentata dal sindaco Giovanni Maria Forte (sezione edifici di culto)
- Museo di Geologia e Paleontologia di Palazzo Cavalli a Padova, presentato dall'architetto Giovanna Mar (sezione aree per la cultura)
- Giardino di Villa Farsetti a Santa Maria di Sala (Venezia), presentato dall'ingegnere Loris Vedovato, e Parco Teresio Olivelli di Tremezzo (Como), presentato dall'architetto Davide Corti (sezione aree pubbliche).
Menzione speciale invece per la Chiesa del Cristo Redentore e San Ludovico D'Angiò a Napoli, presentata da Nicola Flora-FGP Studio, per la Biblioteca Civica Elsa Morante a Lonate Ceppino (Varese), presentata dall'architetto Pierpaolo Danelli, per il Teatro Amantea Paolella a Rossano (Cosenza), presentato dall'architetto Emilio Barrese.

Il premio, ideato da UNPLI, è patrocinato da Ministero dei Beni e Attività Culturali - Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Veneto, Associazione Italiana Città del Laterizio, Associazione Nazionale Costruttori Edili, Associazione Città Murate del Veneto, ANDIL, Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori, Master in Governance delle Risorse Turistiche Territoriali dell'Università di Padova, con il sostegno di SanMarco - Terreal Italia e il contributo di  Regione Veneto, Unione Regionale delle Province del Veneto, UNPLI Servizio Civile Nazionale, UNPLI Veneto, Ometto Costruzioni.

Appuntamento
Tradizione, Devozione, Ambizione 2010
Fino al 31 ottobre 2010
Villa Contarini
Via Luigi Camerini 1
Piazzola sul Brenta (Pd)
tel. 049 5590347
Orari: tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 19.00, chiuso mercoledì

CONDIVIDI
Articolo precedenteANIT al SAIE
Articolo successivoTrimo Urban Crash