fiera – In programma dal 20 al 22 ottobre 2011, T&T sarà il ponte naturale verso i prodotti e le tecnologie per le aziende tessili che coniugano prestazioni tecniche con le esigenze di arredo e comfort.

Il 2011 sarà un anno decisamente interessante per la fiera TENDE & TECNICA, diventata la seconda manifestazione biennale più importante al mondo, tutta dedicata al settore delle coperture, schermature, protezioni solari, tende e tendaggi, automazione e risparmio energetico e che con il prossimo anno vedrà l'introduzione di due importanti settori merceologici: TESSUTI & TENDENZE che avrà l'obiettivo di ampliare la già vasta gamma di prodotti proposti permettendo all'architetto e all'interior designer di trovare le soluzioni più aggiornate per i loro progetti e ARCHITETTURE TESSILI/TENSOSTRUTTURE, che in una naturale continuità e simultaneità con l'esposizione di SUN, proporrà progettazione, struttura leggera, coperture e tessuti come materiali architettonici plasmabili, all'interno di un intero padiglione.

La conferenza di presentazione, avvenuta lo scorso 15 luglio presso la suggestiva location del Just Cavalli a Milano, è stata aperta con l'intervento del presidente Nazionale ASSITES, Paolo Mantellero, a cui sono poi succeduti il direttore generale di Rimini Fiera, Piero Venturelli e il direttore generale di Fiere e Comunicazioni, Sergio Rossi. L'incontro, moderato dal Sales&Communication Manager Fiere e Comunicazioni, Gustavo Cappella ha voluto sottolineare quanto dietro l'apparente semplicità di una fiera, ci sia un duro ed efficiente lavoro che dura però tutto l'anno, volto a migliorare sempre più il servizio offerto all'intero settore, azienda dopo azienda.

Nel 2011 la Fiera porterà, inoltre, a Rimini diverse delegazioni di compratori selezionati, che godranno di servizi incoming/hospitality, provenienti da Polonia, Bulgaria, Ucraina e Romania, Svizzera, Marocco, Tunisia, Egitto, Algeria, Libano e Libia, che favoriranno sicuramente l'intero settore, facendo conoscere realtà italiane anche in Paesi esteri con la speranza di possibili e avvincenti collaborazioni future, in grado di sviluppare sempre più il nostro mercato nazionale.

In colloaborazione con

  


CONDIVIDI
Articolo precedente100% Materiali
Articolo successivoEsterni in fermento