Ascensori

Testo di Aldo Polmonari

Con il termine ascensore si definisce quell'impianto che serve al trasporto
di persone, o di persone insieme a cose, promiscuamente. A seconda del suo
specifico impiego, la normativa stabilisce varie categorie di
ascensori.
 
Caratteristiche principali degli impianti di
sollevamento

Gli elementi principali atti a caratterizzare l'impianto di
un ascensore , e di un impianto di sollevamento in generale, sono:
- la
portata;
- la corsa;
- il numero delle fermate;
- la velocità di
esercizio;
- il sistema di manovra;

La portata è il
carico che può con sicurezza trovar posto nella cabina ed essere da questa
trasportato; tale carico è proporzionale al numero delle persone il cui peso
viene convenzionalmente valutato in kg 80 per persona. I valori normalmente
adottati sono i seguenti :
- n. 3 persone pari a 240 Kg;
- n. 4 persone
pari a 320 Kg;
- n. 5 persone pari a 400 Kg;
- n. 6 persone pari a 480
Kg;
- n. 8 persone pari a 640 Kg;
- n.10 persone pari a 800 Kg;
- n.13
persone pari a 1040 Kg;

La corsa è la distanza che
esiste tra il piano della prima e quello dell'ultima fermata dell'impianto; essa
coincide evidentemente con la lunghezza del massimo percorso che può compiere la
cabina.
Numero delle fermate, dipende ovviamente dal numero
dei piani da servire; come nel caso della corsa si tratta quindi di una
caratteristica che discende all'impianto direttamente dalla geometria del
fabbricato cui esso è destinato.
Velocità di esercizio, è
uno degli elementi più importanti di un ascensore e le diverse velocità che
possono essere adottate determinano, tra i vari impianti,una distinzione che può
essere fatta convenzionalmente come segue:
- impianti lenti, in cui la velocità di traslazione della
cabina in fase di moto uniforme è inferiore a 0,40 m/s
- impianti
normali con velocità compresa tra
0,40 e 0,85 m/s;
- impianti semiveloci, con velocità compresa tra 0,85 e 1,20
m/s;
- impianti veloci , in cui
la velocità supera i 1,20 m/s
I fattori che influenzano la determinazione
della velocità "ottima" da assegnare ad un ascensore sono numerosi e non tutti
facilmente valutabili; inoltre la loro importanza può essere di volta in volta
diversa per cui, volendo stabilire dei criteri generali, si incontrano notevoli
difficoltà ed incertezze. A titolo orientativo, tuttavia, si possono dare
indicazioni secondo le quali la velocità viene messa in relazione al numero dei
piani da servire:
 
N. dei piani
            fino a
5                   
6-10            
10-15
 
Velocità in
m/s        0,5-0,8                   
0,8-1,5         
1,5-2
 
Questi valori possono però essere aumentati fino a 3-4 m/s ,
nei fabbricati a traffico particolarmente intenso come uffici, grandi magazzini,
ecc..

Sistemi di manovra
, o più semplicemente la
manovra  di un ascensore; riguarda il modo secondo cui esso viene comandato
ed in base al quale soddisfa ai comandi ricevuti.
Si possono considerare due
sistemi principali di manovra:
- la manovra automatica singola o manovra universale;
- la manovra registrata
collettiva-selettiva
.
 
Per approfondire
L'apparato
mobile

Prescrizioni tecniche
Vani e locali
macchina

Ascensori elettromeccanici

Fonte
testo
Chiostri, Collegamenti verticali.
Manuale
dell'architetto.

caratteristiche dimensionali

caratteristiche dimensionali

CONDIVIDI
Articolo precedenteScale prefabbricate
Articolo successivoCaratteristiche generali