Danimarca

Ecotopedia - walk the talk

La Danimarca è da sempre all'avanguardia nella tutela dell'ambiente, nell'utilizzo delle energie rinnovabili e nella costruzione eco-sostenibile. Alla biennale di Venezia il Danish Architecture Center sarà presente per condividere l'esperienza danese in fatto di progettazione eco-sostenibile come punto di partenza per discussioni e collaborazioni, in previsione anche del Summit ONU sul Clima che si terrà a Copenaghen nel dicembre 2009.

"Ecotopedia-walk the talk", questo il nome del contributo danese alla 11ª Biennale di Architettura a Venezia nel settembre 2008. Il Danish Architecture Center invita la comunità internazionale a un dibattito e scambio di esperienze su come le città possano contribuire a prevenire e soddisfare le esigenze causate dalle innumerevoli sfide "climatiche" a livello globale. I risultati del dialogo saranno poi raccolti in un archivio globale, a beneficio di tutti.

"I cambiamenti climatici sono una delle più grandi sfide globali di questo secolo. Per fare una reale differenza è necessario sia promuovere un concreto senso di responsabilità nei singoli sia un'azione comune costante. Nello scenario della Biennale di Venezia, il Danish Architecture Center inviterà esperti, ricercatori e scienziati impegnati nel tema, per raccogliere esperienze, incoraggiare l'azione e mostrare le potenzialità dell'architettura e della pianificazione urbana nel creare soluzioni concrete alle sfide climatiche", afferma Kent Martinussen, CEO del DAC (Danish Architecture Center).

"La Biennale di Architettura di Venezia rappresenta una vetrina unica ed ha un ruolo assolutamente centrale nella politica architettonica danese, il cui tema è l'affermazione della Danimarca come "Na-zione di architettura". Mi fa piacere che il contributo ufficiale danese alla mostra si proponga di por-re i cambiamenti climatici e la sostenibilità nel settore architettonico come temi centrali. La mostra del DAC diviene in questo modo una naturale estensione dell'impegno del governo riguardo ai cambiamenti climatici e i preparativi per il Summit ONU sul Clima che si terrà a Copenaghen nel 2009. Inoltre l'esposizione mette in luce uno dei punti di forza degli architetti danesi, ovvero la loro parti-colare attenzione alla progettazione e allo sviluppo urbano eco-sostenibili." dice il ministro della cultura Brian Mikkelsen.

I problemi climatici sono globali e avranno effetto su tutti. Soprattutto le città rappresentano una sfida del tutto particolare. In esse infatti viene prodotta più della metà della emissione di CO2 ed in esse vive la maggior parte della popolazione mondiale. Questo fa si che la pianificazione urbana so-stenibile sia un tema di assoluta priorità. Per questo motivo la mostra Ecotopedia inviterà i pianifi-catori urbani, gli architetti, "decision makers" e i cittadini stessi a discutere dello sviluppo dei centri urbani.

Ecotopedia è il punto di partenza per un forum dove scambiare conoscenza e idee, dove osservare sfide concrete, esempi di città all'avanguardia sul piano della sostenibilità, incontrare esperti e sco-prire la "rete" internazionale della eco-sostenibilità. La mostra è composta da una serie di iniziative e si propone di dare un suggerimento a come le parole possano trasformarsi in azioni - come "talk the talk" possa diventare "walk the talk".

CONDIVIDI
Articolo precedenteNewsletter
Articolo successivoiuav