The Italian Way - nuove opere – Ilaria Marelli progetta il format espositivo di Carlino Agency, concessionaria di RB di roccobarocco, Krizia poi, Mario Valentino, Martissima.

Trasformare uno spazio industriale standardizzato in un suggestivo ambiente fashion, giocato su emozioni in grado di affascinare il cliente nella fase di selezione delle più recenti creazioni di accessori moda, borse e valigie. E’ questa la sfida che l’architetto Ilaria Marelli ha affrontato nello sviluppo dell’interior design per il retail showroom Carlino Agency.
Carlino Agency è il nuovo format ideato dalla famiglia Carlino (alla direzione del brand Carpisa e azionisti di Yamamay), che si occupa della commercializzazione per il canale retail dei brand RB di roccobarocco, Krizia poi, Mario Valentino, Martissima di Marta Marzotto, per quanto riguarda gli accessori moda come borse, valigeria, cinture, cravatte.
Il contrasto tra la purezza architettonica e elementi naturali con effetto scenico, sono la nota caratteristica di questo progetto. 
che si sviluppa in una vasta area di prefabbricati industriali, coprendo una superficie di 1400 mq su due piani.
Il concept di progetto prevede la caratterizzazione dello spazio attraverso elementi naturali "fuori contesto", a suggerire una differente dimensione dello spazio rispetto all’ambiente fortemente industriale standardizzato in cui è inserito l’intervento progettuale.
Gli elementi a più forte impatto sono le cinque "barche", in scala al vero, sintetizzate nel loro scheletro strutturale in legno di noce, che, ormeggiate sul pavimento con effetto roccia naturale, rappresentano il cuore della messa in scena dei marchi di moda. Altro elemento scenico che gioca sul rimando di "naturale-artificiale" è rappresentato da tronchi d’albero di tre metri, che, riflessi in specchi a tutta altezza, vengono, a creare l’effetto di un bosco in profondità.. La soluzione "alberi+specchio" è presente sia nelle vetrine di ingresso come contrasto al paesaggio industriale esterno, sia nella zona espositiva, dove sono utilizzati come scenici portacinture nelle nicchie a parete, sfondandole visivamente e ampliando così lo spazio. L’area espositiva, al di là degli elementi fortemente scenici, si caratterizza per il laccato bianco lucido delle mensole, dei contenitori, delle pedane, che creano riflessi dando una sensazione di estrema purezza e ariosità allo spazio.
Il progetto illuminotecnico prevede un uso attento di tagli a soffitto, nicchie illuminate dall’interno e lucernari al piano superiore, per suggerire la sensazione di luce naturale che sembra sprigionarsi dalla stessa struttura architettonica, rompendone la staticità.
Il piano terra, dove si svolge il pronto moda relativo alle collezioni della stagione in corso, si apre con una hall di ingresso che offre i servizi di accoglienza: fidelity, cassa e bar, dove il retailer viene accolto, informato, accompagnato alla selezione dei capi.
Queste aree dedicate di servizio sono separate dallo spazio espositivo tramite pareti di listelli in noce canaletto che creano un diaframma di "vedo-non vedo" assicurando la privacy, senza costituire una vera barriera. La prospettiva delle pareti che accolgono il cliente all’ingresso si focalizza al centro sul volume disassato e scenografico della scala che porta al piano superiore, dove trovano spazio i cinque showroom dedicati ognuno alla prevendita delle collezioni dei cinque brand, anch’essi giocati sul filtro creato dalle pareti a listelli in noce. Ogni brand è rappresentato da un elemento espositivo centrale caratterizzante: sedie fucsia su lunghe gambe per Martissima, un accastellarsi di scatole rosso lucido per Krizia Poi, una grande cornice specchio nera per RB di roccobarocco, una scala a chiocciola senza un arrivo per Mario Valentino e infine, per un marchio che presto entrerà a far parte dell’offerta, piatti disposti su steli di altezza differenti.
Il primo retail showroom così creato, è stato inaugurato nel settembre 2009 presso il CIS di Nola, che rappresenta il più grande centro distributivo in Europa per le merci non alimentari, ed è anche sede degli uffici direzionali di Carpisa.

scheda progetto

Luogo: Nola

Committente: Carlino Agency

Progettista: Arch. Ilaria Marelli

Impresa di costruzione: Itec Project

CONDIVIDI
Articolo precedenteVetro
Articolo successivoNuovo Premio per Pontarolo Engineering