Impianto sottomoquette

Autore testo: Manuela Ena

Vantaggi
Rapidità di installazione e di modifica
Svincolo totale dalle opere murarie
Ispezionabilità totale
 
Svantaggi
Richiede moquette del tipo a quadrotti di adeguato spessore
Non si presta alla realizzazione di linee dorsali di grande portata (sezione massima prevista per i cavi piatti, 4 mmq)
 
Materiali e posa in opera
L'impianto sottomoquette è per l'Italia un sistema relativamente nuovo.
Esso è da intendersi come sistema integrativo per la posa dei circuiti terminali che richiedono sezioni di cavo fino a 4 mmq per gli allacciamenti di telefoni e apparecchi elettronici di trasmissione dati.
Le condutture di energia sono costituite da:
nastro di supporto di materiale isolante; per la protezione della parte inferiore del cavo dall'umidità e da eventuali irregolarità del fondo;
cavo piatto (tipo URW 1-300/500), a 3 o 5 conduttori nelle sezioni 2,5 e 4 mmq, isolato;
nastro di protezione in lamiera zincata a caldo; si stende sopra il cavo per proteggerlo dal danneggiamento meccanico; funge anche da schermo per eventuali disturbi di natura elettromagnetica verso altri sistemi.
Completano il sistema specifici complessi di dispositivi per le giunzioni e le derivazioni tra cavi piatti.
I cavi telefonici e di trasmissione dati possono essere posati direttamente sotto moquette senza nastro di protezione in lamiera, poiché la guaina garantisce una sufficiente protezione meccanica.
Per il servizio telefonico sono disponibili cavi a 3, 4 e 25 coppie.
Per la trasmissione dati è possibile realizzare reti LAN, impiegando sia i cavi telefonici a 3 o a 4 coppie, per le tipologie che ne prevedono l'uso, che specifici cavi coassiali, con impedenza 50, 75 o 93 , e tipo Twinax. E' disponibile inoltre il cavo tipo 8 - IBM P/N 4716750, per reti di tipo TOKEN RING (IBM).
 
Comportamento al fuoco dei cavi telefonici
bassa emissione di gas tossici, corrosivi e fumi opachi (secondo CEI 20-37);
non propagazione della fiamma (secondo CEI 46-4).
 
Bibliografia:
G. Bellato, Impianti elettrici negli edifici civili, Consted S.r.l. Edizioni Tecniche, Milano, 1993.
V. Gieri, Organizzazione e costruzione, Il sole 24 ore S.p.a. Pirola, Milano, 1999.
V. Carrescia, Fondamenti di sicurezza elettrica, Hoepli, 1984.

CONDIVIDI
Articolo precedenteImpianto sottopavimento
Articolo successivoGiunzioni tra i canali