Amitti per La Forgiatura di Milano

built – Per la realizzazione de La Forgiatura sono state utilizzate facciate a cellule a formazione dell'involucro edilizio, interamente progettate, lavorate e assemblate presso lo stabilimento di Amitti Srl.

Il progetto
Recupero Edilizio di un vecchio insediamento produttivo "La Forgiatura" con la realizzazione di edificio multipiano su via Raimondi, un edificio denominato "Astronave" come Palazzina Uffici,  un edificio "Meccanica, edificio "Tempra", edificio "La Tecnica", edificio "La Forgia", edificio mono piano "Ingresso" su di una superficie fondiaria di circa 16.000 mq.

L'intervento
- Edificio 1 via Raimondi
L'edificio di nuova realizzazione si articola su 8 piani fuori terra e da un piano interrato per un'altezza di 20,05 m. L'edificio si propone di soddisfare le nuove esigenze produttive che di riqualificare l'intera area, assume grande importanza il rapporto che l'edificio instaura con l'ambiente circostante in funzione anche della realizzazione di una "collina artificiale" destinata al verde. L'edificio è realizzato in acciaio con solai gettati in opera, le strutture metalliche a grandi luci forniscono un chiaro riferimento progettuale. All'esterno l'edificio è caratterizzato dalla facciata continua a cellule dove trovano collocazione ampie superfici vetrate composte da lastre isolanti selettive ampiamente performanti. La pelle esterna dell'involucro è formata dal frangisole fisso in alluminio per il quale sono stati realizzati due apposite matrici al fine di ottenere un'unica pala con dimensioni 500x60/40 con esecuzione sul modulo di facciata. La struttura dell'edificio, costituita da una grande travatura reticolare perimetrale sostenuta da 4 grandi pilastri alla quale sono agganciate le solette dei vari piani, consente di creare un grande ambiente libero al piano terra, che esternamente si presenta sotto forma di "collina" verde nel quale sono presenti anche lucernari con tamponamenti vetrati a forma geometrica trapezoidale.
Edificio 2 Meccanica - Edificio 5 Tempra
La tipologia di intervento si configura come risanamento e ristrutturazione, le strutture esistenti in acciaio vengono mantenute e valorizzate con l'integrazione di patii interni e soppalchi. Per i tamponamenti di facciata si è pensato a un sistema estremamente flessibile a montanti e traversi per soddisfare le ampie luci variabili; in conseguenza della falda di copertura si è pensato a un montante con sezione architettonica analoga, con impiego di montante monolitico sezione 350x50. Per attacchi con luce maggiore è stato pensato a un nuovo sistema di concepire la facciata, in sostanza, in funzione dei carichi agenti e dei parametri di capitolato, non risultava sufficiente il classico canotto interno di irrigidimento. Il progetto ha previsto la messa in opera di una struttura primaria formata da montanti in acciaio trafilato con sezione 350x30, e traversi allineatori con sezione 100x30x4. I montanti sono fissati al contesto edile tramite piastre e staffe di ancoraggio, successivamente la struttura viene rivestita con appositi profili estrusi. A tale scopo sono state realizzate 4 nuove matrici a disegno in collaborazione con Schuco International, a completamento del sistema stesso. Le superfici vetrate sono composte con vetrate selettive altamente performanti.
- Edificio 3 - Palazzina Uffici
Edificio di tre piani fuori terra e un seminterrato esistente da ristrutturare completamente, la struttura portante in c.a. viene mantenuta, vengono mantenuti i solai, viene sostituito il rivestimento di facciata con l'impiego di facciate tipo semistrutturale, nessun rilievo aggiunto è presente in prossimità degli apribili integrati nella facciata per la quale è prevista la realizzazione ad anta unica apribile a sporgere, in prossimità dei pilastri è previsto un raddoppio del montante con l'inserimento di una lesena a continuità verticale in legno di rovere di Slavonia, costruzione a trave lamellare protetta per esterno con impregnante ecologico. Sul piano della copertura viene realizzato un corpo aggiuntivo denominato "astronave", la costruzione prevede l'impiego di carpenteria metallica e tamponamento in facciata continua con sistema a montanti e traversi. Il montante molitico si presenta in sezione 50x350, la tipologia delle vetrate è la medisima già utilizzata per gli altri edifici. La struttura si completa con il frangisole esterno in alluminio a pala fissa sezione 300x40.
- Edificio 4 - Ingresso
Si tratta di un piccolo edificio a unico piano, completamente ristrutturato, esecuzione mista acciaio-cemento. Su questo edificio trova collocazione la portineria, il tamponamento vetrato è con sistema a facciata continua a montanti e traversi.
- Edificio 6 - La Forgiatura
L'edificio è analogo alla "Tempra", è uno degli edifici più caratteristici per la particolarità delle strutture esistenti. Le maggiori dimensioni in altezza hanno consentito la realizzazione di un interpiano oltre al piano soppalcato. Le facciate sono realizzate con sistema a montanti e traversi da assemblare in opera. L'interpiano consente di ridurre la luce libera di attacco, risulta soddisfacente l'impiego di un montante monolitico con sezione 250x50.
Edificio 7 - La Tecnica
Edificio di un piano fuori terra da ristrutturare completamente in linea con l'aspetto originario, in questo edificio sono previste finestre e porte a taglio termico. Le vetrate isolanti sono le medesime degli altri edifici. La copertura come l'edificio a botte sono caratterizzati per i lucernari presenti realizzati con il sistema FW50+ completi di lamiere di raccordo al contesto e guaine di tenuta di sistema. Le superfici apribili sono di tipo basculante corredate di motorizzazione.

Il prodotto
Le cellule a formazione dell'involucro sono state interamente lavorate e prodotte presso lo stabilimento di Amitti Srl sito in Senago via Mascagni 40, per le lavorazioni sono state impiegate troncatrici automatiche a due teste a controllo numerico, centri di lavoro a quattro assi con presa e sostituzione automatica degli utensili di lavoro, in particolare per questa commessa è stata impiegata la nuova cianfrinatrice d'angolo a quattro teste. La cianfrinatura automatica contemporanea sui quattro angoli del grande telaio a formazione della cellula consente di distribuire in maniera omogenea le tolleranze di taglio, contestualmente negli appositi fori viene inserito il collante bicomponente. Le superfici apribili utilizzate sono a sporgere del tipo "a scomparsa" serie Schuco AWS106. Sul fronte della meccanica in prossimità del patio sono stati utilizzati montanti a unica altezza in legno di rovere di Slavonia con esecuzione a trave lamellare, in luce ai montanti secondo una scansione a disegno sono previste delle pannellature in lamiera di alluminio stirata verniciata a polveri in tinta RAL 9006 opaco a formazione di Brise Soleil. Al fine di consentire una aerazione di tipo naturale in facciata sono state utilizzate aperture a sporgere di tipo parallelo con movimentazione elettrica corredata di appositi servoriduttori sistema Schuco AWS 102. Le facciate sono realizzate con sistema a montanti e traversi da assemblare in opera con sitema FW50+. Le vetrate sono composte da lastre isolanti selettive ampiamente performanti composte da lastra esterna Guardian HS Superneutral 51 HT 10 mm temperata con processo Heat Soak Test, intercapedine in acciaio a bordo caldo riempita 66.2 con film acustico molatura VEC sul perimetro.


scheda azienda

Nome: Amitti Srl

Indirizzo: via Mascagni, 40/A

Città: Senago

Cap: 20030

Provincia: MI

Regione: Lombardia

Telefono: 02 9982881

Fax: 02 99828852

e-mail: info@amitti.com

Web: www.amitti.com

Pubblica i tuoi commenti