Architettura contemporanea – Il libro, dedicato all'architettura svizzera degli ultimi cinquant'anni, propone una selezione ed un confronto fra sessanta opere distribuite sull'intero territorio elvetico e realizzate da architetti di riconosciuta fama ed altri architetti appartenenti alle più giovani generazioni




Autore: Gianluca Gelmini
Collana: Architettura contemporanea
Pagine:51
Prezzo Euro: 34,00

ISBN: 978-88-6116-055-2




Negli ultimi anni l'architettura svizzera ha confermato un
ruolo di primo piano nel dibattito internazionale. Gli architetti svizzeri
stanno vivendo un periodo particolarmente fecondo della loro attività
professionale: sono invitati ai concorsi più importanti e le loro opere
raccolgono premi e riconoscimenti in tutto il mondo. Tra gli aspetti più
evidenti che concorrono a questa situazione è sicuramente da riconoscere una
posizione privilegiata del rapporto di reciprocità tra architetto e
committenza. Al di là delle singole differenze e declinazioni, la produzione
architettonica elvetica mostra una certa monoliticità rispetto al fare
architettura. Il progetto è caratterizzato da una forte connotazione di qualità
diffusa e partecipata, che testimonia il ruolo centrale dell'architettura nella
definizione e nella rappresentazione della società civile. Il disegno
dell'infrastruttura, dell'edificio pubblico, della casa, della fabbrica o del
grande magazzino sono trattati con il medesimo atteggiamento di apertura rispetto
ad una cosciente ed impegnata costruzione del territorio.

La Svizzera ha sempre rappresentato un luogo fisico e
culturale felicemente predisposto ad accogliere architetture capaci di
dialogare con il contesto storico e territoriale. Un dialogo non certo lineare
e omologato ma coerente con il carattere eminentemente laico di cui si è
intrisa nel tempo la cultura e la stessa identità nazionale.

Il rapporto col Moderno, l'eredità di Le Corbusier, non
sembra aver subito come in altre parti d'Europa una soluzione di continuità, e
lo stesso legame con il passato e le tradizioni costruttive non è stato così
profondamente condizionato dalla prospettiva dello storicismo come ad esempio è
avvenuto in Italia. Parallelamente il dialogo con i temi della società contemporaneità
(minimalismo, ecosostenibilità, tutela del territorio, etc.) connota il lavoro
di ricerca e sperimentazione formale delle generazioni più giovani che operano
sia nelle grandi città (Zurigo e Basilea in particolare), sia in aree
territoriali più vaste come i Grigioni, il Ticino e il Vallese.

Il libro, dedicato all'architettura svizzera degli ultimi
cinquant'anni, propone una selezione ed un confronto fra sessanta opere
distribuite sull'intero territorio elvetico e realizzate da architetti di riconosciuta
fama ed altri architetti appartenenti alle più giovani generazioni, uniti dal
comune atteggiamento rispetto al mestiere. La monografia si compone, oltre che
delle sessanta schede, di un saggio critico introduttivo dell'autore e di
alcuni apparati tra cui le note biografiche degli architetti citati, una
bibliografia ragionata e una cronologia degli avvenimenti più rilevanti.

Sommario:

L'architettura contemporanea in Svizzera. Architetture:
Quartiere abitativo Halen - Herrenschwanden, Autostrada N2 Chiasso-San Gottardo
- Canton Ticino, Bagno pubblico - Bellizona, Casa unifamiliare - Riva San
Vitale, Scuola media - Morbio Inferiore, Ristrutturazione dell'ex convento
delle agostiniane - Monte Carasso, Restauro di Castelgrande - Bellinzona,
Fondazione La Congiunta - Giornico, Museo Kirchner - Davos, Palestra - Losone,
Scuola svizzera di ingegneria per l'industria del legno - Bienna, Ampliamento
del complesso scolastico Dreirosen - Basilea, Stazione forestale Balmholz -
Turbenthal, Chiesa di San Giovanni Battista - Fusio-Mogno, Piazza d'armi St.
Luzisteig - Maienfeld, Sottostazione elettrica Vorderprättigau - Seewis,
Fondazione Louis Jeantet - Ginevra, Torre di controllo SBB - Basilea, La Casa
gialla - Flims, Swiss Re, Centro per il dialogo globale - Rüschlikon, Centro
commerciale e scuola Migros - Silvaplana, Museo Liner - Appenzell, Scuola media
- Paspels, Centre PasquArt - Bienna, Restauro del monastero di Santa Maria
Assunta - Claro, Scuola e palestra - Zillis, Museo d'arte del Liechtenstein -
Vaduz, Biblioteca Fleuret - Losanna, Laboratori di informatica USI - Lugano,
Schaulager, Münchenstein - Basilea, Palestra Herti - Zurigo, Stazione
ferroviaria - Worb, Uffici Würth - Coira, Edificio residenziale - Zurigo, Casa
di vacanza - Campo Vallemaggia, Stazioni della seggiovia Innerarosa-Carmenna -
Arosa, Ampliamento di una casa d'abitazione - Arlesheim, Nuova sede dell'Unione
interparlamentare - Le Grand-Saconnex, Casa e atelier Meier - Soglio, Scuola
materna ed elementare - Losanna, Passerella sul fiume Areuse - Boudry, Edificio
residenziale - Basilea, Villa Garbald - Castasegna, Nuova scuola cantonale -
Wil, Edificio residenziale - Zurigo, Max Museo - Chiasso, Complesso
multifunzionale La Maladière - Neuchâtel, Casa e atelier Jakob e Chantall Bill
- Pianezzo, Edificio scolastico - Eschenbach, Casa Ritter-Gey - Eschen, Stadio
del Letzigrund - Zurigo, Casa di vacanza - Rigi Scheidegg, Edificio
residenziale Rondò - Zurigo, Piazza Castello - Lugano, Nuova chiesa apostolica
- Zuchwill, Cantina Gantenbein - Fläsch, Casa per un musicista - Scharans,
Freitag Flagship Store - Zurigo, Centro parrocchiale - Uetikon am See.
Architetti

CONDIVIDI
Articolo precedenteOlanda
Articolo successivoSpagna