built – Un nuovo centro polifunzionale nella zona di Firenze sud, un'oasi culturale e sportiva per gli incontri nel lungarno, in una delle zone più verdi e più accessibili.

Sin dall'inizio, il complesso sportivo e ricreativo di oltre 37.000 mq, è stato pensato come uno spazio correlato al fiume, ai piedi delle colline, immerso nel verde, in un'area panoramica da cui si gode una vista sul centro storico di Firenze. L'imponente progetto intende riqualificare l'ampia area urbana a ridosso dell'Arno ed essere un punto di riferimento per tutta la città in particolare per i quartieri sud.

Il complesso, caratterizzato dall'uso di materiali tipici e naturali - quali il legno lamellare, coperture in rame, paramenti in cotto toscano, grandi vetrate con brise soleil - si avvale di tecnologie avanzate sul piano bio-climatico come la copertura principale dell'edificio a tetto-giardino e le coperture ventilate.

Il tetto ventilato è stato realizzato con l'uso della guaina traspirante, pannelli isolanti sagomati (con listello perpendicolare alla linea di gronda) e l'orditura di listelli paralleli alla linea di gronda su cui poggiano le tegole in cotto toscano.

Per la copertura ventilata si è utilizzato un materiale locale, naturale e tradizionale come le tegole piane in cotto della Solava, ma con una modalità di posa originale e dal gusto moderno come la c.d. posa a rovescione che prevede l'utilizzo esclusivamente delle tegole romane che invece di solito si accoppiano con il coppo per la tipica copertura "maritata" alla toscana.

Una volta posate le gronde lungo tutta la linea di gronda, si procede al montaggio delle tegole per file successive in senso verticale, preoccupandosi di effettuare la sovrapposizione degli elementi di circa 5-8 cm. Tale sovrapposizione non deve impedire ai singoli elementi un certo "gioco", per consentire al manto di copertura di effettuare i movimenti di assestamento dovuti alle escursioni termiche. Si sconsiglia, pertanto, di sovrapporre le tegole al massimo consentito dalla forma dell'elemento, evitando di "incastrarle" le une con le altre. Dopo aver sistemato lo strato inferiore di tegole si posano le altre tegole con i bordi verso il basso a chiudere gli spazi vuoti fra le tegole, e quindi ad assicurare la necessaria tenuta all'acqua. Per le facciate degli edifici è stato invece scelto il mattone faccia vista pieno sabbiato.

Il mattone sabbiato è un mattone pieno realizzato per estrusione, che coniuga elevate caratteristiche estetiche con l'economicità di un prodotto industriale. Le argille con cui è realizzato sono argille estratte dalle colline fiorentine ricche di ferro resistenti al gelo, resistenti a compressione e a carichi di rottura (vedi cartiglio CE).
Per dare vibrazione di luce e caratterizzare la massa architettonica si è realizzata una tessitura con un corso di mattoni 24x6 e 3 corsi di mattoni 24x12 montati a sbalzo.

scheda azienda

Nome: Solava Spa

Indirizzo: Via Urbinese, 45F

Città: Piandiscò

Cap: 52026

Provincia: AR

Regione: Toscana

Telefono: 055 9156556

Fax: 055 9156508

e-mail: info@solava.it

Web: www.solava.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteDoppia pelle in facciata
Articolo successivoUBPA B2 e C1 Pavilion