factory – Il 30 marzo scorso, nella prestigiosa cornice di Palazzo Tassoni, sede della Facoltà di Architettura dell'Università di Ferrara, si è svolta la cerimonia di assegnazione della prima edizione del Premio Internazionale di Restauro Architettonico "Domus Restauro e Conservazione".

Il Premio, promosso da Fassa Bortolo in collaborazione con la facoltà di Architettura dell'Università di Ferrara, è nato dalla volontà di far conoscere l'opera di progettisti ed imprese specializzate, che abbiano saputo interpretare in modo consapevole i principi conservatori nei quali la comunità scientifica si riconosce.

Fin da questa prima edizione, i risultati hanno superato le aspettative: hanno preso parte alla manifestazione ben 98 partecipanti (71 professionisti per la sezione "opere realizzate" e 27 neo-laureati per la sezione "tesi di laurea, dottorato o specializzazione") provenienti da numerosi paesi. La partecipazione di paesi europei ed extraeuropei, dove il restauro architettonico è ancora una pratica poco esplorata, costituisce un motivo d'orgoglio per la manifestazione, che si accinge ad affermarsi come punto di riferimento del settore in ambito internazionale.

Ha presieduto la commissione il Prof. Giovanni Carbonara (Direttore della "Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio" dell'Università di Roma), affiancato da rappresentanti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Arch. Renata Codello), del mondo professionale (Arch. Erich G. Steinmayr) e accademico (Prof. Riccardo Dalla Negra, Prof. Marcello Balzani) con l'intenzione di rappresentare al meglio la molteplicità di istanze presenti nel mondo della disciplina.

L'intervento vincitore per la sezione opere realizzate è il restauro del Castello di Saliceto condotto dallo studio Armellino&Poggio Architetti Associati, coadiuvati da numerose consulenze professionali.

Tre le medaglie d'argento  assegnate: per l'intervento di adattamento museale Angelika Kauffmann Museum, condotto da Dietrich|Untertrifaller Architekten (Austria); per l'intervento di riconfigurazione spaziale dei due grandi corpi di fabbrica del Norwich Cathedral Visitors Centre realizzato da Hopkins Architects (Gran Bretagna) ed infine allo studio Berlucchi per la rigorosa azione conservativa nel Teatro Sociale di Bergamo.

Altre 5 menzioni speciali qualificano l'alto livello degli interventi pervenuti.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.premiorestauro.it.

allegato

Scarica il file:
Vincitori.pdf_

Scheda azienda

Nome: Fassa Spa

Indirizzo: Via Lazzaris 3

Città: Spresiano

Cap: 31027

Provincia: TV

Regione: Veneto

Telefono: 0422 7222

Fax: 0422 887509

e-mail: fassa@fassabortolo.com

Web: www.fassabortolo.com

CONDIVIDI
Articolo precedenteCromatismi a basso impatto
Articolo successivoHoco si rinnova